Il miracolo, serie tv Sky: conferenza stampa

Nel cast Guido Caprino, Alba Rohrwacher, Lorenza Indovina, Tommaso Ragno, Elena Lietti e Sergio Albelli

  • 12.40

    Inizia la conferenza.

  • 12.40

    Andrea Scrosati di Sky: "Questa è una delle poche storie non incasellabili in nessuna casella di genere".

  • 12.42

    Scrosati: "Questa è una operazione coraggiosa soprattutto da parte di Ammaniti, perché avrebbe potuto proporre uno dei suo libri già di successo".

  • 12.43

    Nils Hartmann, direttore delle produzioni originali di Sky Italia: "È la prima volta che uno scrittore ci porta una idea originale e che segue tutto il progetto come uno showrunner".

  • 12.44

    Hartmann: "Quando abbiamo visto il primo episodio la nostra reazione è stata: 'una cosa così non si era mai visto".

  • 12.47

    Viene fatto notare che su 7 romanzi di Ammaniti 5 sono diventati dei film.

  • 12.49

    Ammaniti: "Una cosa originale non l'avevo mai fatta, dei tentativi sì, ma mai portati a termine. Poche volte ho avuto l'impressione che il cinema potesse spiegare meglio della scrittura le mie idee. Stavolta sì, ho capito che solo il cinema poteva dare forza al sangue".

  • 12.55

    Ammaniti: "La prima immagine da cui sono partito è stata la piscina".

  • 12.56

    Guido Caprino ironizza: "Manterrò la riservatezza sulla storia, quindi non dirò niente!".

  • 12.58

    Caprino: "Il Premier che interpreto ha un grande ego, ma non credo si possa fare il Premier senza avere un grande ego. Quando ho letto per la prima volta la storia mi trovavo in teatro, facevo Eteocle nelle Fenicie di Euripide; ho trovato un'affinità tra i due personaggi".

  • 13.02

    Elena Lietti intepreta Sole Pietromarchi: "È una first lady, è un animale in gabbia; è piena di contraddizione, è un personaggio molto umano”.

  • 13.08

    Tommaso Ragno: "Non vedevo l'ora di andare sul set per scoprire cosa succedeva". L'attore interpreta Marcello, parroco di una piccola chiesa di periferia frequentata per lo più da extracomunitari.

  • 13.10

    Alba Rohrwacher: "La cosa più incredibile è stato leggere la sceneggiatura. La prima volta ero in viaggio in treno, ho letto tutti gli 8 episodi senza interruzioni. I personaggi sono rimasti con me, quando ho visto la messa in scena della scrittura tutti i personaggi mi hanno sorpreso quanto mi avevano sorpreso leggendoli".

  • 13.11

    Alba Rohrwacher interpreta Sandra Roversi: "È una donna di scienza, una donna razionale, sconvolta da un evento a cui non riesce a dare una spiegazione. Un evento che diventa ossessione. Lo sguardo ossessivo l'ho cercato e l'ho trovato negli occhi di Ammaniti".

  • 13.12

    Lorenza Indovina interpreta Clelia: "È l'espressione dell'amore puro. Ma diventerà una leonessa per difendere l'oggetto del suo amore".

  • 13.20

    Ammaniti: "Nella serie non sono entrato in merito al mio rapporto con la fede, ma mostro come dei personaggi reagiscono di fronte ad alcune situazioni-limite".

  • 13.22

    Ammaniti: "Ho usato la Madonna come un fulcro, un oggetto che produce domande. Non c’è nulla di più iconoclastico di una madonnina che piange sangue”.

  • 13.23

    Ammaniti: "Rimasi molto colpito quando vidi la prima puntata di Black Mirror, perché il Primo Ministro doveva fare sesso con un maiale per salvare la vita di una persona. Così ho sempre pensato di mettere al centro di una storia un Primo ministro in un momento di difficoltà".

  • 13.32

    Nils Hartmann ricorda che Romanzo criminale, la prima serie di Sky, compirà tra pochi mesi 10 anni.

  • 13.35

    L'idea della serie nasce dalla La Madonnina di Civitavecchia? Ammaniti: "La scrittura mi rimandava all'infanzia, alla solitudine, alla capacità di giocare da solo. Comunque sì, la madonnina di Civitavecchia mi aveva colpito, in particolare mi aveva colpito il sangue".

  • 13.41

    "Ho cercato di essere il più possibile rispettoso nei confronti della fede. Ho sempre immaginato che al centro del racconto ci fosse un conflitto all'interno dei personaggi".

  • 13.42

    Scrosati: "Stiamo già ragionando sulla seconda stagione di Il miracolo". Nils Hartmann: "Con Ammaniti stiamo parlando anche di altri progetti". Ammaniti: "Non mi ero mai fatto un culo così!".

  • 13.47

    La prima puntata è girata quasi tutta di notte, con atmosfera dark.

  • 13.49

    Ammaniti: “In questa serie ci sono anche cose di genere o mutuate dal genere. Penso al sogno di Sandra all’inizio della prima puntata. Ci sono dei richiami anche a mondi completamente diversi”.

  • 13.52

    Anche Jimmy Fontana e Umberto Tozzi nella colonna sonora di Il miracolo. Ammaniti: "Sulla musica io non ho regole, l'ho detto subito ai produttori: 'io per la musica spendo moltissimo'. L'ho scelta già in fase di scrittura".

  • 13.53

    Finisce la conferenza.

il-miracolo.jpg

Sta per iniziare a Roma la conferenza stampa di presentazione di Il miracolo, la miniserie firmata Niccolò Ammaniti, una produzione originale Sky in onda ogni martedì sera alle 21.15 su Sky Atlantic a partire dall’8 maggio.

Nel cast Guido Caprino (Fai bei sogni, In Treatment, 1992, 1993), Alba Rohrwacher (La solitudine dei numeri primi, Hungry Hearts, Perfetti Sconosciuti, In Treatment), Lorenza Indovina (La tregua, Il passato è una terra straniera, Qualunquemente, Prima che la notte ), Tommaso Ragno (Io e te, 1992, 1993 ), Elena Lietti (La pazza gioia, Il rosso e il blu ) e Sergio Albelli (Il giovane favoloso, La pazza gioia).

Niccolò Ammaniti si è occupato non solo della stesura della sceneggiatura, insieme a Francesca Manieri, Francesca Marciano e Stefano Bises, ma anche della regia, insieme a Francesco Munzi e Lucio Pellegrini.

Il miracolo | Anticipazioni trama

Durante l’irruzione nel covo di un boss della ‘ndrangheta, viene ritrovata una statuetta di plastica della Madonna che piange sangue. Al mistero non c’è risposta, ma la potenza di quell’enigma farà impazzire e deragliare le vite di tutti quelli che entreranno in contatto con questo evento.

Il miracolo | Cast

Guido Caprino – Fabrizio Pietromarchi, il Primo Ministro italiano attualmente in carica

Alba Rohrwacher – Sandra Roversi, una biologa che si troverà ad analizzare "il miracolo" da un punto di vista scientifico

Lorenza Indovina – Clelia, un donna dal passato irrisolto

Tommaso Ragno – Marcello, un uomo in attesa di un segno

Elena Lietti – Sole Pietromarchi, la moglie di Fabrizio

Sergio Albelli – Generale Giacomo Votta, l'uomo alla guida delle indagini riguardanti il ritrovamente della statuetta piangente

Irena Goloubeva – Olga, la tata dei figli Fabrizio e Sole

Pia Lanciotti – Marisa, l'assistente personale di Fabrizio

Alessio Praticò – Salvo, un padre disposto a tutto pur di difendere suo figlio

  • shares
  • Mail