Corrado Formigli: "La Lega non viene a Piazzapulita. Chiedo a Salvini i motivi di questo veto"

Corrado Formigli denuncia il veto da parte della Lega nei confronti di Piazzapulita: "Chiedo a Salvini i motivi. Non vorrei dipendesse dalle nostre critiche".

dbvku00wkaavvfm-jpg-large.jpeg

Nell’estenuante fase post elettorale, tra consultazioni, mediazioni e forni aperti un po’ qua e un po’ là, la politica si fa soprattutto in televisione. Se i rappresentanti di Fratelli d’Italia e Liberi e Uguali si sono eclissati o quasi, la scena è al contrario occupata da Partito Democratico e Forza Italia, ma soprattutto dagli esponenti di Cinque Stelle e Lega, i due movimenti considerati i veri vincitori delle elezioni del 4 marzo.

C’è però un programma che i leghisti non frequentano da parecchio tempo: Piazzapulita. Un’assenza che Corrado Formigli ha voluto sottolineare nel corso dell’appuntamento di giovedì, specificandone i motivi:

“Come avviene purtroppo da parecchio tempo, la Lega non manda suoi esponenti a Piazzapulita. Non solo Salvini, ma anche i sindaci dei comuni. Chiedo pubblicamente a Matteo Salvini le ragioni di questo veto. Non vorrei che si trattasse del fatto che Piazzapulita ha spesso criticato la Lega, ma anche altri partiti e continuerà a farlo regolarmente tutte le volte che lo riterrà opportuno. Questo vorrebbe dire però che la Lega non va nei programmi di chi li critica”.


Lo scorso 12 aprile, il leader del centrodestra aveva preso parte a Quinta Colonna, talk che sfida settimanalmente proprio Piazzapulita.

“Magari verremo smentiti e lo spero, ma chiedo pubblicamente perché i rappresentanti della Lega vengano bloccati dall’ufficio comunicazione. Se non altro perché devo dare risposta alle tantissime persone che mi fermano e mi scrivono chiedendomi il motivo per cui non facciamo parlare esponenti di quel partito. Perché non vengono. Questo giusto perché sia chiaro”.

Non è la prima volta che un politico evita volutamente il ring di Formigli. In passato era stato un altro Matteo, stavolta Renzi, a non farsi vedere dalle parti di Piazzapulita. L’armistizio venne tuttavia siglato nel dicembre del 2017, con l’ex Presidente del Consiglio che duellò per oltre un’ora con il giornalista.

  • shares
  • Mail