DiMartedì | Puntata 21 novembre 2017

DiMartedì: la puntata del 21 novembre 2017

  • 21.12

    Sta per iniziare la puntata.

  • 21.12

  • 21.12

  • 21.22

    Giovanni Allevi suona al pianoforte la sigla di DiMartedì.

  • 21.23

    Floris mostra l’arrivo della Raggi presso gli studi. Gnocchi con la maglia “Floris fa tutto in nero”.

  • 21.24

    La maglia di Asia Argento: “Se con me ce stai a provà, un calcio nei cogli0ni te stai a piglià”.

  • 21.28

    Si parte dalle pensioni e dalla professoressa Fornero in collegamento.

  • 21.34

    Ecco la copertina di Gnocchi, che apre con un appello per la Lario: Save the Lario!

  • 21.38

    Gnocchi commenta anche la notizia della stella Michelin persa da Cracco: “declassato a kebabbaro”.

  • 21.41

    “Ricerca dell’Università di Losanna: le persone molto intelligenti non possono essere dei buoni leader. Questo vuole dire che Gasparri può diventare Napoleone. Ma ti rendi conto?”.

  • 21.43

    Il candidato ministro dello sport del partito de Il Nulla è Ivan Zazzaroni. Quello della propaganda è Fiorello.

  • 21.44

    In studio Eugenio Scalfari, “il nonno di Renzi”: “Sta seguendo i miei consigli, ha aperto il Pd”.

  • 21.50

    Si aggiunge in studio Bruno Vespa, in promozione del suo nuovo libro.

  • 21.52

    Vespa: “Renzi ha fatto un’apertura nei confronti dei dissidenti, che però lo vogliono morto. Il loro obiettivo è la fine di Renzi”.

  • 21.55

    Scalfari ricorda quando era amico di Berlusconi: “Lo siamo stati per tre anni, è stato bellissimo”.

  • 22.01

    Scalfari: “Tra Berlusconi e Di Maio? Populisti entrambi, ma il primo è autore-attore, recita il suo testo. Sceglierei Berlusconi”.

  • 22.04

    Vespa: “Di Maio? È un piccolo Andreotti! Non capisco dove voglia andare”.

  • 22.04

    Si torna a parlare di pensioni.

  • 22.06

    Damiano, Cottarelli, Giordano, Alessandrucci, Giannini e Bertucci ospiti.

  • 22.10

    Cottarelli fa notare: “In futuro ci saranno meno giovani per sostenere gli anziani. O si aumenta l’età lavorativa o si tagliano le pensioni, non c’è molto altro da fare”.

  • 22.27

    I pensionati italiani emigrati in Bulgaria. Il reportage di Andrea Scazzola.

  • 22.30

    Pubblicità. Al rientro, quando la partita del Napoli (in chiaro) sarà finita, ecco Virginia Raggi.

  • 22.35

    In studio il sindaco di Roma Virginia Raggi.

  • 22.37

    Floris spiega che il M5S ha vinto ad Ostia, ma il movimento della Raggi ha perso un terzo di voti rispetto alle elezioni comunali di Roma.

  • 22.37

    Raggi: “Scalfari dice che è meglio Berlusconi del M5S? Quel modello di politica ha fatto danni irreparabili”.

  • 22.47

    Sulla scelta di Di Battista di non ricandidarsi: “Non lascia l’impegno politico, continuerà a fare politica non da sedi istituzionali. Lui è un supporto prezioso, è un ottimo comunicatore, ha fatto aprire gli occhi a molti e lo continuerà a fare”.

  • 22.51

    Si passa alle accuse rivolte alla Raggi, indagata per falso ideologico. La sindaca: “Ho agito in buona fede”.

  • 22.52

    Raggi bolla come “bizzarra” la domanda di Floris, che la incalza: “Cosa c’è di diverso nella sua dichiarazione rispetto a quella degli ex sindaci allora indagati?”.

  • 22.55

    Raggi interrompe Floris per dare la seguente notizia: a Roma stanno arrivando 15 nuovi autobus. Floris: “Beh, un milione di corse Atac in meno nell’ultimo anno”.

  • 23.05

    Dopo la pubblicità si riparte con un servizio sui pensionati italiani che vanno in Tunisia.

  • 23.10

    Fornero: “La libertà di scegliere dove vivere da pensionati è garantita”. Giannini: “Il nostro problema è che costringiamo i pensionati e i giovani cervelli ad andarsene, questo è molto preoccupante”. Cazzola minimizza.

  • 23.19

    Cazzola fa notare che in media i pensionati italiani prendono più di una pensione a testa. E, incalzato da Giannini, risponde: “Perché non chiede a Scalfari di rinunciare al vitalizio?”. Il giornalista: “La politica deve dare il buon esempio, prima di tutti”.

  • 23.24

    Pubblicità, poi si parla di banche.

  • 23.30

    Gnocchi inaugura la rubrica La posta di DiMartedì: “Giovanni tu non hai tempo per rispondere alle lettere, stai tutto il tempo a intervistare la Fornero!”.

  • 23.34

    Nuovo talk, sulle banche. Ospiti Enrico Zanetti, Gianluigi Nuzzi, Giuliano Cazzola e Massimo Giannini.

  • 23.37

    La vicenda di Banca Marche in un servizio.

  • 23.37

    Nuzzi: “I controlli sulle banche hanno fallito, è impossibile che i pompieri arrivino quando gli incendi hanno già devastato tutto”.

  • 23.43

    Nuzzi: “È normale che i risparmiatori debbano essere sempre gli ultimi ad essere risarciti?”

  • 23.57

    Giordano: “La cosa allucinante è che i risparmiatori alla fine vengono beffati, mentre i vertici ci guadagnano. I poveri pensionati e i risparmiatori non possono essere trattati come dei cretini”. Cazzola: “Non deve essere lo Stato a risarcire i risparmiatori truffati dalle banche”.

  • 23.59

    Blocco sfumato, pubblicità.

  • 00.05

    Tanica News, il notiziario di Rocco Tanica. Da Londra.

  • 00.09

    Tanica ironizza sulla gogna mediatica su Brizzi e Spacey. Poi le consuete barzellette politiche.

  • 00.12

    “Se ci fate caso, tutti quelli contro l’aborto sono già nati. Comodo, eh?!”.

  • 00.13

    Rassegna stampa con Vicsia Portel in redazione.

  • 00.14

    Francesco Rutelli in studio: Contro gli immediati è il suo nuovo libro. In collegamento Pagnoncelli di Ipsos.

  • 00.24

    Intervista a Nuzzi, in libreria con Peccato originale.

  • 00.36

    Con Nuzzi si tocca il caso della scomparsa della Orlandi. Floris: “Se ne sta occupando anche la Sciarelli”. Nuzzi: “Certo, anche lei. La verità non è della Sciarelli o di Nuzzi, è di tutti”.

  • 00.37

    Gene Gnocchi in studio. Intervista per il suo libro Il petauro dello zucchero.

  • 00.44

    Gnocchi: “Anche per far ridere servono lavoro, letture e fatiche”. Poi nuovo collegamento (live) con la Portel per i titoli dei quotidiani di domani.

  • 00.45

    In studio Giovanni Allevi: “Consiglio alle persone di perdere l’equilibrio. Il meglio di me l’ho dato quando mi sono sbilanciato”.

  • 00.50

    Giovanni Allevi suona un brano del suo nuovo album Equilibrium.

  • 00.53

    Finisce la puntata. Alè.

Questa sera, 21 novembre 2017, va in onda su La7 alle ore 21.15 la decima puntata stagionale di DiMartedì, programma di approfondimento politico condotto da Giovanni Floris giunto alla quarta edizione. Su TvBlog il liveblogging.

DiMartedì | Anticipazioni Puntata 21 novembre 2017

Tra gli ospiti della puntata Nando Pagnoncelli, presidente di Ipsos e Massimo Giannini, editorialista de La Repubblica.

In apertura la copertina satirica di Gene Gnocchi.

DiMartedì | Dove vederlo

La puntata di DiMartedì di stasera andrà in onda su La7, a partire dalle ore 21:15. Il programma è disponibile anche in streaming sul sito live.la7.it. La puntata intera sarà successivamente disponibile sul canale YouTube di La7 Attualità.

DiMartedì | Second Screen

Il programma di Floris ha una sezione sul sito ufficiale di La7. DiMartedì ha una pagina Facebook ufficiale e un account Twitter. L’hashtag ufficiale con il quale si può commentare la puntata è #dimartedi.

I Video di TvBlog

Ultime notizie su DiMartedì

Tutto su DiMartedì →