Pose di Ryan Murphy: cinque attori transgender nel cast. Andi Mack, primo coming out di una serie Disney Channel

FX e Disney Channel fanno la storia della tv. Primo coming out raccontato in una serie tv Disney Channel con Andi Mack. Pose avrà il più vasto cast di regular transgender della storia

pose-cast.jpg

FX e Disney Channel, due canali cable americani molto diversi l'uno dall'altro, il primo la casa delle produzioni d'autore come Legion, American Horror Story e American Crime Story, l'altro il canale per i più giovani, avamposto internazionale del gruppo Disney per i ragazzi under 14, accomunati oggi da due "prime volte" che faranno la storia della televisione in termini di inclusione e rappresentazione della società. 

Per la prima volta una serie tv Disney Channel racconterà la scoperta dell'omosessualità di un ragazzo e il percorso che lo porterà a fare coming out nella seconda stagione di Andi Mack. FX grazie al suo storico collaboratore Ryan Murphy (American Horror e Crime Story, Feud) farà la storia della tv con Pose e il maggior numero di attori transgender in ruoli regular della storia della tv.

Pose di Ryan Murphy e il record di attori transgender


Dopo un lavoro di casting e ricerca durato sei mesi lungo tutti gli Stati Uniti, guidato da Alexa Fogel, Ryan Murphy ha trovato cinque attori transgender che saranno i protagonisti di Pose: MJ Rodriguez, Indya Moore, Dominique Jackson, Hailie Sahar e Angelica Ross, tutti e cinque interpreteranno personaggi transgender; accanto a loro Ryan Jamaal Swain, Billy Porter e Dyllon Burnside. 

Ambientato negli anni '80, scritto da Murphy con Brad Falchuk e Steve Canals, Pose racconterà diversi segmenti della New York di quegli anni: l'ascesa del mondo del lusso e degli imprenditori alla Trump, la scena sociale e intellettuale del centro città e la cosiddetta "ball culture", il mondo dei club e delle discoteche LGBT. Steve Canals ha scritto la sceneggiatura con Our Lady J e con l'attivista per i diritti transgender e scrittrice Janet Mock. Silas Howard, regista e attivista trans sarà co-produttore esecutivo. Michael Roberson e Twiggy Pucci Garçon hanno aiutato gli sceneggiatori a ricostruire la comunità che popolava i club in quegli anni e a dare veridicità alle storie della "ball culture". Hextor Xtravaganza, Skylar King e Sol Williams che negli anni '80 erano parte della ball culture, saranno consulenti.

Non ci sono al momento dettagli specifici sulla trama, con il pilot che entrerà in produzione a novembre a New York, sappiamo che MJ Rodriguez sarà Blanca, Dominique Jackson Elektra, Hailie Sahar sarà Lulu, Angelica Ross sarà Candy e Indya Moore sarà Angel; Ryan Jamaal Swain sarà un personaggio di nome Damon, Porter sarà Pray Tell e Dyllon Burnside Ricky. Inoltre Leiomy Maldonado e Danielle Polanco si occuperanno delle coreografie e la serie, attraverso il programma dedicato ai registi emergenti e alla Half Initiative di Ryan Murpgy, darà spazio a registi transgender emergenti.

andi-mack.jpg

Andi Mack, per la prima volta su Disney Channel un personaggio farà coming out


"Andi Mack racconta le vicende di alcuni ragazzi alla scoperta di se stessi. Terry Minsky (il creatore, ndr.), il cast e tutte le persone coinvolte nello show, hanno lavorato con molta cura per essere certi che fosse un racconto adatto a tutto il pubblico e capace di mandare un potente messaggio di inclusione e rispetto di tutta l'umanità"

Queste sono le parole scritte in un comunicato della Walt Disney Co che hanno accompagnato la notizia del primo coming out nella storia di Disney Channel. Nel primo episodio della seconda stagione di Andi Mack in onda venerdì negli USA, il tredicenne Cyrus Goodman (interpretato dal quindicenne Joshua Rush) inizierà a capire se stesso e la propria omosessualità quando si accorgerà di provare dei sentimenti per Jonah (Asher Angel) di cui è innamorata anche la sua migliore amica Andi (Peyton Elizabeth Lee). Cyrus rivelerà i suoi sentimenti alla loro altra amica Buffy (Sofia Wylie) trovando supporto e comprensione, una reazione voluta dalla Disney per aiutare a veicolare un modello positivo verso i più piccoli (il pubblico che segue lo show ha un'età media di 10 anni). Nel corso della stagione Cyrus scoprirà se stesso e dovrà trovare il modo di raccontare la verità anche alla sua ragazza Iris.

Secondo quanto riporta deadline, sia il creatore Minsky che Disney Channel, hanno collaborato con esperti di psicologia infantile per fare in modo che il racconto fosse perfetto e rispettoso dell'età dei ragazzi coinvolti e del pubblico. Inoltre diverse organizzazioni come il GLAAD o Common Sense Media hanno visionato l'episodio restituendo feedback positivi.

  • shares
  • Mail