I Retroscena di Blogo: Le direzioni delle reti Rai, quello che potrebbe (o non potrebbe) accadere

Pare siano in arrivo cambi alle direzioni di reti della Rai

di Hit

E’ tutto un gioco di incastri quello che potrebbe accadere ad inizio settimana per quel che riguarda le poltrone dirigenziali della televisione pubblica. Ilaria Dallatana, come era ben noto da molto tempo, lascerà Rai2 entro questo mese. Lei voleva lasciare la rete da tempo, ma le è stato chiesto di confezionare la stagione autunnale del secondo canale della televisione pubblica, prima di uscire da viale Mazzini.

Con lei lascerà la rete l’amica fidatissima Francesca Canetta. Probabilmente l’uscita del duo del Due avverrà già nella prossima settimana. Cosa succederà dunque dopo? Tutto è in itinere, quindi dare delle risposte precise a questa domanda è davvero impossibile, si può però lavorare su alcune ipotesi che sarebbero sul tavolo del direttore generale della Rai.

Parlavamo in apertura di gioco d’incastri e l’uscita di Ilaria Dallatana da Rai2 porterà ad un effetto domino che andrà a coinvolgere anche altre reti. Rai1 per esempio potrebbe vedere l’attuale direttore Andrea Fabiano essere spostato o proprio sul Due o su Rai Gold, ma non è da escludere la sua permanenza sulla Rete 1 o l’approdo, anzi il ritorno al marketing. Nel caso Fabiano venga spostato il direttore di Rai Gold Angelo Teodoli potrebbe passare a Rai1, oppure qualcuno dice potrebbe addirittura tornare a Rai2. Anche Andrea Vianello, attuale vice direttore di Rai1, secondo alcuni, avrebbe delle chances per sedersi sulla poltrona di Fabiano.

Ma le ipotesi non si fermerebbero qui. Tre direttori uomini, anzi quattro con Rai Gold forse sarebbero troppi, quindi molto probabile che una rete venga affidata ad una donna ed il nome che pare circolare in queste ore sembra essere quello di Roberta Enni, attuale vice direttore di Rai1, ma il nome della Enni non sarebbe il solo.

Ma davvero tutto è in itinere come dicevamo e staremo a vedere che accadrà nelle prossime ore che potrebbero essere decisive per capire cosa succederà alle direzioni delle reti Rai.