• Tv

Sofia Loren difende le veline (e farà un film su sua madre)

Ci voleva, in questo torrido mese di luglio, qualcuno che finalmente arrivasse a difendere queste benedette veline. Tocca a Sofia Loren, prendere in qualche modo le parti delle giovani d’oggi, e lo fa mentre la città di Jesolo le dedica il lungomare. Qualcuno, approfittando del fatto che la Loren annuncia un film su sua madre,

di

Sofia Loren

Ci voleva, in questo torrido mese di luglio, qualcuno che finalmente arrivasse a difendere queste benedette veline. Tocca a Sofia Loren, prendere in qualche modo le parti delle giovani d’oggi, e lo fa mentre la città di Jesolo le dedica il lungomare.

Qualcuno, approfittando del fatto che la Loren annuncia un film su sua madre, Romilda Villani (si intitolerà Una casa piena di specchi e sarà prodotto da Rai Fiction), e che non si sa chi la interpreterà, la Loren da giovane, le fa una domanda sulle ragazze che bazzicano il mondo dello spettacolo. Ecco la risposta di Sofia.

Le ragazze di oggi sanno bene quello che fanno. Non devo dire niente alle ragazze di oggi. Sta a loro decidere della loro vita, non sono mica come ero io a 16 anni.

Personalmente, non mi sento di condividere questa cieca fiducia della popolare attrice nella gioventù che affronta la gavetta al cinema e in televisione. Forse perché in Italia, questa gavetta non esiste. Forse perché la produzione di talenti nostrani si è arenata anni fa. Probabilmente, proprio al tempo della Loren. Che le ragazze di oggi non siano come era lei, invece, mi pare proprio sotto gli occhi di tutti. Solo che per quel che mi riguarda è un complimento alla Loren, non alle aspiranti -ine.