Game of Thrones 8, le riprese ad ottobre (e la messa in onda ancora più tardi?)

Nikolaj Coster-Waldau ha rivelato che le riprese dell'ottava ed ultime stagione di Game of Thrones inizieranno ad ottobre: la messa in onda, considerata anche la post-produzione, potrebbe essere ancora più lontana rispetto alla settima stagione

Game of Thrones

Mentre i fan attendono con trepidazione gli ultimi due episodi della settima stagione (il sesto, in realtà, è già stato rilasciato per errore da Hbo España), la produzione di Game of Thrones è già al lavoro per l'ottava ed ultima stagione, che sarà composta da soli sei episodi ma che, a quanto pare, richiederà lo stesso tempo di realizzazione delle altre stagioni, se non di più.

Se fino alla sesta stagione le riprese avvenivano da fine luglio a dicembre circa, con la settima le cose sono cambiate: si è deciso, infatti, di attendere i mesi freddi (in virtù del fatto che "L'inverno è qui") per effettuare le riprese, che sono così cominciate a settembre e sono finite a febbraio. Di conseguenza, la messa in onda è slittata da aprile a luglio.

Per l'ottava stagione potrebbe verificarsi una situazione simile. A fornire qualche indizio a riguardo è stato Nikolaj Coster-Waldau (Jaime) che, intervistato da Collider per la presentazione del film "Shot Caller", ha raccontato di come, ora, gli attori siano all'oscuro di quanto succederà nella serie, lasciandosi scappare un'anticipazione sulle riprese:

"Nelle prime tre stagioni sapevo cosa sarebbe accaduto. Dopo, hanno iniziato a dirci tutto una stagione per volta. Abbiamo le sceneggiature un mese prima di girare, o sei settimane prima, e quindi in quel momento scopriamo cosa succederà. Non so cosa accadrà nella prossima stagione. Cominceremo a girare ad ottobre, quindi nelle prossime settimane avremo le sceneggiature e lo scopriremo. Sono molto curioso".

Se le riprese cominceranno ad ottobre, e considerato che durano circa sei mesi, vuol dire che termineranno intorno ad aprile. Dopo, però, inizierà la post-produzione, composta anche e soprattutto dagli effetti speciali. Dal momento che Game of Thrones, stagione dopo stagione, ha sempre più puntato su scene spettacolari ed epiche (il finale del quarto episodio della settima stagione ne è una dimostrazione), la post-produzione potrebbe richiedere più tempo del previsto, ed allontanare la data di messa in onda. C'è chi parla di settembre 2018 e chi, addirittura, ipotizza un lancio nel 2019.

La Hbo non ha confermato nulla, ma sembrerebbe difficile mandare in onda lo show, che ha sempre fatto attenzione alla cura dei minimi dettagli, a così pochi mesi di distanza dal termine delle riprese. Chiaramente, il network terrà in considerazione anche la promozione dell'ultima stagione, puntando sull'effetto attesa e cercando così di ottenere numeri ancora più alti di quelli ottenuti dalla settima stagione.

A fronte di questa notizia che non farà contenti i fan, potrebbe esserci una magra consolazione: i sei episodi dell'ottava stagione, infatti, potrebbero durare di più di quelli finora andati in onda, il che giustificherebbe la durata delle riprese pari a quelle delle stagioni precedenti.

  • shares
  • Mail