Imma di Ninni a Blogo: "Ecco cosa è successo dopo Un due tre Stalla"

Tvblog ha trovato Imma di Ninni, la vincitrice di Un Due Tre Stalla: ecco cosa fa oggi.

imma-3.jpg

Era il 16 maggio 2007. Dieci anni fa. L'attrice teatrale Imma di Ninni vinceva la prima (e unica) edizione di Un due tre stalla, una sorta di Fattoria in onda nella prima serata di Canale 5. Pressoché sconosciuta al grande pubblico fino ad allora, Imma riuscì a rimanere impressa al grande pubblico per sceneggiate eclatanti, una simpatia strabordante e interpretazioni difficilmente dimenticabili (la sua esibizione sulle note di Non sono una signora è storia della tv italiana). Poi, il vuoto. Televisivamente parlando.

Imma, che hai fatto in questi dieci anni?

"Ho conosciuto la bellezza della maternità, ho un figlio. Ho vissuto in India per un po' di anni. Ho preso parte a una commedia teatrale da protagonista. E non ho mai smesso di scrivere, sperimentando forme diverse di arte. Quindi ho scritto un libro di poesie, dei format, sinossi di film...".

Noi eravamo rimasti alla partecipazione a Un Due Tre Stalla...

"Decisi di partecipare al reality solo per una questione economica. Avevo bisogno di soldi per mantenermi e pagare i miei studi a Roma, quindi decisi di prender parte a svariati provini, fra cui quello per il Grande Fratello (anche se energeticamente speravo di non entrare nella casa). Quindi, provino dopo provino, arrivai a quello per Un Due Tre Stalla. Fui scelta ed entrai in gioco dopo una settimana".

Esperienza positiva?

"Preferirei parlare della bellezza dell'arte che dei reality, è un argomento per me ancora angoscioso. Non è stata una bella esperienza per me. Per carità, non voglio sputare nel piatto in cui ho mangiato e non ho nulla contro i reality. Ma certi ingranaggi televisivi mi stavano stretti, non volevo diventare un loro burattino".

E poi?

"Finita quell'esperienza ho sofferto molto. Non ho più lavorato. Quando andavo a sostenere i provini per film di registi importanti, venivo scrutata con pressapochismo e spocchia. Certe volte son stata pure costretta a rimuovere dal curriculum quell'esperienza. Alcune porte le ho trovate chiuse, ma altre le ho chiuse io. Ho rifiutato un calendario, così come il ruolo di tronista e le ospitate a Buona Domenica per fare la cretina. Ho strappato contratti, son stata una voce fuori dal coro. Ma non sono pentita. Ho preferito il teatro".

Oggi hai chiuso con la televisione?

"Ho fatto sacrifici e ho studiato tanto per diventare attrice, non vorrei che una nuova esperienza televisiva intralciasse il mio percorso. Il mio agente, però, ancora insiste per provare a fare L'Isola dei Famosi. Ecco, quell'esperienza mi potrebbe piacere. Quello è un contesto più a contatto con la natura e spiriturale. Però è sempre un reality e significherebbe allontanarsi ancora di più dal mio obiettivo principale...".

Intanto, hai nuovi progetti?

"Ho recentemente fatto un provino con Paolo Sorrentino per la serie The Young Pope. Attendo...".

Imma è stata protagonista di un documentario a lei dedicato, realizzato dal regista Pasquale Marino. Ecco il trailer...

  • shares
  • Mail