Tg1, stop a doppi incarichi: Petruni lascia conduzione, Giorgino rinuncia a capo di politico. Torna la Busi?


Stop ai doppi incarichi. Luigi Gubitosi, direttore generale della Rai, è pronto a riportare in vigore il divieto al quale prima Riotta e poi Minzolini avevano derogato per quanto riguarda il Tg1. Questa novità potrebbe portare ad una serie di sorprese per quanto concerne l'organigramma del notiziario della rete ammiraglia di Viale Mazzini. Italia Oggi anticipa alcune indiscrezioni, che riportiamo di seguito.

Sui vicedirettori del Tg1 non ci sono state grandi sorprese: il direttore Mario Orfeo ha confermato Gennaro Sangiuliano, Susanna Petruni e Fabrizio Ferragni, ha nominato Andrea Montanari e ha riportato in prima linea Raffaele Genah.

Le novità, come dicevamo, arriveranno per la questione doppi incarichi. Vediamo chi ne farà le spese, con tutta probabilità.

Susanna Petruni lascerà la conduzione delle 20, mentre Francesco Giorgino ha scelto di conservarla e di rinunciare all'incarico di capo del politico, posto che potrebbe essere assegnato a Mario Prignano (colui che fu assunto da Minzolini come esterno e che fu il protagonista del noto svarione del titolo di apertura su Mills). A condurre il Tg1 delle 20 potrebbe essere Emma D'Aquino.
La vera sorpresa potrebbe essere rappresentata dal ritorno in video di Maria Luisa Busi, anche se la giornalista che ruppe clamorosamente con Minzolini, potrebbe essere la prescelta alla guida degli speciali (il posto è vacante dopo la nomina di Monica Maggioni quale direttore di Rainews).
Alberto Matano, vicino all'Udc, condurrà alle 13.30. Possibili anche le conduzioni di Marina Nalesso e Valentina Bisti. Tiziana Ferrario potrebbe partire per New York.
Come fa giustamente notare Italia Oggi, c'è da segnalare infine che la regola che prevede un solo incarico per giornalista vale solo per la Rai, in quanto negli altri Tg i doppi incarichi sono all'ordine del giorno.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: