• Tv

Il coraggio di vincere, su Raiuno una storia di passione e sogni sul ring

Su Raiuno Il coraggio di vincere, film-tv con Adriano Giannini nei panni di un ex pugile che, deluso dalla vita, decide di allenare un giovane senegalese e ritrovare la passione per lo sport

Una storia di rinascita tramite il ring ed il pugilato, sport che permette di dare sfogo alla propria forza ed alle proprie passioni: Il coraggio di vincere, in onda questa sera alle 21:25 su Raiuno, è infatti un film-tv in cui lo sport diventa simbolo del tentativo dei due protagonisti di dare una svolta alla propria vita.

Rocco (Adriano Giannini) è un ex pugile 40enne che, dopo essere stato squalificato durante un incontro per aver quasi picchiato l’arbitro che non aveva penalizzato l’avversario per un colpo scorretto, vive alla giornata, senza sogni. Dopo aver divorziato, ha preso in gestione una piccola palestra alle porte di Roma, dove allena pochi pugili, nessuno dei quali ha un vero talento.

Il protagonista non riesce a risollevarsi da questa situazione, neanche con l’aiuto ed il sostegno morale di Marcello (Nino Frassica), suo ex allenatore e padre putativo. Le cose iniziano a cambiare quando Rocco assiste ad un tentativo di rapina da parte di due scagnozzi di uno strozzino nel bar di fronte alla palestra, in cui lavora occasionalmente Ben (Yann Gael), giovane senegalase immigrato illegalmente in Italia.

Rocco resta colpito dalle mosse del giovane, al punto da decidere di allenarlo e portarlo fino alla conquista del titolo italiano. Per riuscirsi, entrerà in una rete di bugie che metteranno a rischio la fiducia che Ben ha nei suoi confronti. Ma per dimostrare anche a se stesso di poter avere un’altra occasione per rinascere, Rocco dovrà accettare anche l’aiuto di Monica (Serena Rossi), giovane imprenditrice che porta avanti l’eredità del padre, manager ed amico di Rocco. Ben, invece, legherà con Lara (Nina Torresi), figlia dei proprietari del bar in cui lavora, da cui non riesce ad affrancarsi.

Prodotto da Rai Fiction e da Red Film, Il coraggio di vincere è stato scritto da Liliana Eritrei ed Adriana Sabbatini, che hanno curato anche il soggetto, e da Salvatore Basile e Nicola Lusuardi, per la regia di Marco Pontecorvo.

Per rendere ancora più credibile la fiction, non solo i due protagonisti si sono allenati con veri pugili, ma nel film-tv compaiono numerosi pugili veri, tra cui alcuni ex campioni europei. Tra loro, non si possono non citare Patrizio Oliva, ex campione europeo, mondiale ed olimpico, che ha interpretato il manager Mariotti, ed il campione europeo dei pesi medio-massimi Sergey Demchenko.

Un modo per dare maggiore realismo possibile alla vicenda oltre che, come spiega il regista, coreografando ogni scena di boxe e riprendendola in modi differenti:

“Ogni incontro doveva raccontare momenti ed emozioni diverse e quindi avere stili diversi. Con la macchina da presa abbiamo cercato di raggiungere lo scopo qualche volta ballando con loro sul ring, qualche volta utilizzando teleobbiettivi e tenendoci quindi più lontani dall’azione. Non solo i nostri attori dovevano imparare la coreografia ma anche tutti noi che ruotavamo intorno a loro. Un bell’esercizio! Abbiamo anche usato velocizzazioni e slow motion. Enzo Carpineta, il direttore della fotografia mi ha aiutato creando un look desaturato e contrastato nel flashback di Rocco che rendesse a tutti subito comprensibile che entravamo nel mondo dei ricordi del nostro personaggio.”

I Video di TvBlog