L’Isola, il riassunto della puntata di domenica 13 gennaio 2013


L'Isola - Nona Puntata: riassunto di domenica 13 gennaio 2012
Dopo essere stati brevemente nelle mani di Amery, Tara Riva (Blanca Romero), il marito Luca (Marco Foschi) e la hacker Elena (Alexandra Dinu) sono fortunatamente liberi, grazie al tempestivo intervento di Adriano Liberato (Simone Montedoro), creduto morto dal braccio destro di Amery e per questo 'libero' di raggiungere, seppur ferito, i colleghi del comandante all'Elba. Non so se l'avevate capito, ma prima di liberarla, NIkolai le ha fatto bere del veleno.

Ma non ci sono prove del coinvolgimento di Amery nella cattura dei tre protagonisti, tantomeno della sua illecita attività di estrazione dell'idrato di metano dai fondali dell'Elba. E non ci sono neanche prove che ricolleghino all'EnergySeaLine al misterioso sottomarino, su cui i tre sono stati condotti nella loro breve prigionia. E' tempo che intervengano le istituzioni. Ma come?


L\\\'Isola, le foto di domenica 13 gennaio 2013

L\\\'Isola, le foto di domenica 13 gennaio 2013L\\\'Isola, le foto di domenica 13 gennaio 2013L\\\'Isola, le foto di domenica 13 gennaio 2013L\\\'Isola, le foto di domenica 13 gennaio 2013



Il primo a domandarsi il perché Tara non abbia chiesto la collaborazione delle Autorità è proprio Amery, che non si capacita della scelta del comandante di indagare per proprio conto. Evidentemente non si fida più di nessuno, suggerisce Nikolai. Intanto l'attività sismica, conseguenza delle attività estrattive, sta aumentando: Amery ha bisogno di ritrovare Luca al più presto per fargli continuare la sua ricerca sullo stabilizzatore che potrebbe risolvere i problemi sismici. Amery non sa che Luca non ricorda più nulla delle sue ricerche.

Luca però ha trovato nella voce camuffata del suo 'carceriere' qualcosa di familiare. Non sa che si trattava di Amery. Oh, ma la domanda resta la stessa: Tara non ha riconosciuto Nikolai? E due più due non sono riusciti a farlo?

Mentre Luca cerca di ricostruire la sua memoria, Tara inizia a stare male. Dal canto suo Elena sogna a occhi aperti proprio Luca, il suo amore, che intanto è con la moglie. Ci sa che il veleno a Tara l'avrebbe dato volentieri lei, in fondo.

Ah, intanto Massimo rivela a Tara, che resta sempre il suo capo, che 'nasconde' un neonato nell'armadietto della centrale. Così, "tra un calamaretto e una triglia" (cit., ma non de L'Isola). Lei sorride. E vuole vedere il bambino...


Leggendo le sue carte, Luca ricorda il suo lavoro e di essere alla ricerca di un fluido stabilizzatore che consenta l'estrazione senza conseguenze sismiche. Non capisce, né Tara ci è riuscita, che il suo ex datore di lavoro è lo stesso che ha fatto saltare in aria la nave-piattaforma e che ora lo sta disperatamente cercando per risolvere il danno che aveva sottovalutato. Una manica di geni. Per riprendere a lavorare ha bisogno di un computer potente e di una linea Internet: insomma, il minimo sindacale.

Marcello, lasciato da Vedrana, scompare: la ragazza, Sebastiano e il padre Tito sono sulle sue tracce. La cosa bella è che Vedrana fa un report a Sebastiano delle ultime scoperte fatte con Marcello sotto la finestra di casa e così il padre viene informato di una serie di cose. Ad esempio che Marcello ha sottratto da casa Amery una carta nautica, che gli ha permesso di scoprire alcune cose degli affari della EnergySeaLine. Sebastiano conferma di averlo visto lavorare a lungo su quella mappa e immaginano che abbia deciso di seguire le tracce marine individuate: ecco perché ha preso in prestito gommone, pinne, fucile ed occhiali.

L\'Isola, le foto di domenica 13 gennaio 2013

Vedrana pensa che sia colpa del padre, ma lui non ne sa nulla: chiede spiegazioni a Nikolai che conferma di aver 'risolto il problema' dopo averglielo spiegato. Eh sì, perché in fondo era lui a sapere che Marcello aveva rubato la mappa (rimproverando, peraltro, Amery di averla lasciata in un posto alla portata di tutti), ad averlo seguito, ad aver capito che il giovane stava andando alla ricerca della base operativa:

"Il sommergibile si può spostare, le tubazioni sottomarine le abbiamo fatte saltare in aria senza lasciare tracce, ma non potevamo permetterci che arrivasse alla base".

Ci domandiamo come si faccia a far saltare le tubazioni senza lasciare tracce... E si capisce che in fondo Amery è tutto 'chiacchiere e distintivi': chi fa i fatti è Nikolai. E diciamo che sta diventando un tantinello fuori controllo.
Ma a proposito di computer, Elena la Hacker scopre dei documenti del sostituto procuratore Alessandra Ceni on line e li consegna ad Elena. Sembrano testimoniare un tentato 'insabbiamento' o meglio, sta giocando su due tavoli. Elena ha scoperto che il procuratore invia mail inutili alle istituzioni e invece altre, criptate, con tutti gli aggiornamenti a qualcun'altro. Chissà chi, vero?
L\'Isola, le foto di domenica 13 gennaio 2013

Ma anche il capitano Tebaldi nella scorsa puntata ha consegnato del materiale a Tara evitando di darlo alle autorità: sono delle foto, mal scattate, di spalle o senza testa (!) di un militare della marina in una cabina telefonica. L'uomo aveva contattato Tebaldi per riferirgli qualcosa sulla morte di Rosi, l'ufficiale amico di Tara che aveva scoperto cose importanti sul coinvolgimento dell'EnergySeaLine, ma ucciso da un container. L'unica foto, mossa e senza testa (roba che pure Totò in 'Miseria e nobiltà' l'avrebbe fatta meglio), mostra un ufficiale con una mostrina particolare che sa di medaglia.
L\'Isola, le foto di domenica 13 gennaio 2013
Massimo risale alla mostrina: è stata data ai partecipanti alla missione Albaneo, svolta dalla Marina Italiana in Albania nel 1997. Ed è di un caporal maggiore. Riescono così a risalire a un membro di quella missione, tale Luigi, che racconta a Tara tutto quel che sa sul 'misterioso' uomo. Si chiama Fausto Ghirlanda, classe 1968; ma è meglio dire 'si chiamava' visto che si è buttato giù da un ponte due giorni prima. Guarda un po' a volte le coincidenze.
L\'Isola, le foto di domenica 13 gennaio 2013
Intanto i Carabinieri montano una super-azione per arrestare Liberato, nascosto nei 'sotterranei' dell'ospedale in cui lavora Emanuela, l'amica dottoressa di Tara. Adriano è convinto che qualcuno l'abbia tradito. Ma chi? per un attimo Emanuela pensa sia stata proprio Tara per toglierselo dalla mente ora che è tornato Luca. Ovviamente non merita risposta, se non che si insinua il dubbio che anche Emanuela sia innamorata di lui. Ma è stata l'amica Eleonora ad aver 'tradito' e rivelato il nascondiglio di Adriano. Perché? "Perché bisognava mettere un limite tra quello che si può e non si può fare...". Ah, è arrivata la dea della giustizia. Una cosa è certa: Tara è un pessimo capo, nessuno fa quello che comanda; i punti di contatto con Amery aumentano...
L\'Isola, le foto di domenica 13 gennaio 2013
La prima cosa che fa Adriano in carcere è andare in infermeria: è ancora ferito. E chi ci trova in infermeria? Una giovane e bella donna che si scopre essere la sorellina di una compagna di studi di Adriano alla facoltà di Fisica di Pisa agli inizi degli Anni '90: lei era la 15enne timida che aveva mitizzato questo gruppo di studio in cui Adriano era il più bravo. Vabbè, tutto questo sta diventando sempre più imbarazzante (inverosimile lo è dall'inizio). E per maggior onore, la dottoressa dice il nome della sorella (Carla Malipieri), ma non il suo! Ottimo! Qui i nomi sono un optional, tanto la trama è così ben gestita, i personaggi così chiaramente inquadrati e la costruzione narrativa così solida che non ce n'è bisogno... E tutto qui 'puzza' di anni '90, dalle presunte motivazioni all'azione, dai presupposti narrativi alla costruzione del prodotto, dalla fotografia alle inquadrature, dai dialoghi al tipo 'intrigo', senza parlare degli effetti speciali. Come detto già settimane fa, questa fiction è perfettamente inseribile nel repertorio anni '90.
L\'Isola, le foto di domenica 13 gennaio 2013
Ma andiamo avanti. Amery recluta un ingegnere al quale far continuare le ricerche: il buon uomo, con baffetto e papillon che fa tanto scienziato, viene condotto nella segretissima base sottomarina (a centinaia di metri sotto il livello del mare) dove, resosi conto della situazione dichiara:

"Qua si rischia di far scomparire dalle mappe tutte le isole dell'arcipelago toscano".

Una quisquilia.
L\'Isola, le foto di domenica 13 gennaio 2013
Saputo che Adriano è in carcere - e capito che tramite lui può arrivare a Bottai - Nikolai si fa arrestare. Trova subito Adriano al quale fa una proposta che non può rifiutare: se gli consegna Luca Bottai lui gli darà l'antidoto per il veleno che ha fatto bere a Tara. Insomma le consegna Tara in cambio del marito. Il modo per consegnargli Bottai: scrivere un annuncio su Il Tirreno con data e ora utile per 'lo scambio'. Il problema non sarà certo uscire dal carcere...
L\'Isola, le foto di domenica 13 gennaio 2013
Marcello viene ritrovato in mare, morto. L'autopsia (fatta in circa tre ore, eh) parla di annegamento, ma Vedrana non ci crede. E' convinta che sia stato ucciso e che il padre c'entri qualcosa. Vedrana adesso racconta delle ricerche di Marcello sulla carta nautica di Amery, sottratta dalla sua cassaforte, dei segni trovati sulla mappa, del fatto che si stava dirigendo proprio in corrispondenza di quei punti. Vedrana è convinta che Marcello stava scoprendo verità sul suo conto e che lui l'abbia fatto fuori. Fuochino....

In carcere Adriano chiede aiuto alla dottoressa per farsi trasferire al carcere di Porto Ferraio. Un modo per tentare la fuga e salvare Tara. La dottoressa le dà un medicinale che se preso nella giusta quantità simula un arresto cardiaco: roba da Romeo e Giulietta. E quale sarà la giusta dose?

Adriano cerca anche l'aiuto del fratello Tommaso, ma lui non vuol sentir parlare di evasione. Adriano però lo mette a parte del piano: quando sarà trasferito, vuole che Tommaso si metta in contatto con Emanuela Draghi, la dottoressa. Poi vuole che una macchina lo attenda col bagagliaio aperto all'uscita dell'area dismessa dell'ospedale - quella che nessuno controlla e in cui l'hanno beccato - per fuggire. Un piano degno di Diabolik. E Tommaso esegue, coinvolgendo anche la fidanzata che sarà quella che andrà a recuperare Adriano. No, cambio programma: a guidare l'aiuto che farà evadere Adriano sarà la nonna! E per noi la puntata può finire qui.

No! Ci mancava il compagno di cella invadente e scocciante, di nome Rosario e di chiaro accento napoletano: requisisce le medicine ad Adriano e lo avverte, se pensa di evadere vuole andar via con lui. "Siamo gemelli siamesi", grida. E si conoscono da appena 2 giorni. 'Sta retorica carceraria. I due finiscono per fare a cazzotti: Adriano si gioca la carta della commozione cerebrale, la dottoressa cerca di aiutarlo chiedendo un'ambulanza e un immediato trasferimento a Porto Ferraio, ma con lui deve andarci anche Rosario. Adriano gli ha spezzato un braccio.
L\'Isola, le foto di domenica 13 gennaio 2013
Arrivano in ospedale e quel gran genio di Rosario si libera uccidendo una guardia e 'rapendo' Adriano: sotto la minaccia di un'arma si fa ospitare nel portabagagli dell'auto di nonna Matilde per poi tenere sotto scacco l'intera famiglia e costringere Adriano e Tommaso ad andare a prendere sua moglie e le figlie. In realtà li ha usati per attirare i carabinieri e scappare. UNA STORIA PIU' SGANGHERATA DI QUESTA EVASIONE NON L'ABBIAMO MAI VISTA. E' troppo perfino per l'Isola. Ma che senso ha, che utilità ha? Le hanno pagate al minuto queste puntate? E' troppo. L'unica scena di suspense di queste nove puntate è quella in cui nonna Matilde viene fermata dai carabinieri e le viene chiesto di aprire il portabagagli. E non è un caso che nonna Matilda di 'nome' faccia Isa Barzizza.
L\'Isola, le foto di domenica 13 gennaio 2013
Adriano raggiunge Tara per chiederle aiuto: ha bisogno di un nascondiglio sicuro per due giorni, poi andrà via con un'altra identità. L'unico posto sicuro, al momento, è il nascondiglio di Luca. Perfetto...
L\'Isola, le foto di domenica 13 gennaio 2013
E dal promo di domani si capisce che a) Adriano racconta a Luca del veleno; b) che Tara sa di avere pochi giorni di vita e di volere la verità; c) che ci vogliono ancora tre puntate prima che finisca.

Domani, lunedì 14 gennaio 2013, la decima puntata. A domani.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: