Rai 1, Andrea Fabiano: "Bilancio Autunno 2016 con luci e ombre. Affari Tuoi? Un giorno tornerà"

Certezze e sperimentazione: queste le parole chiave del direttore di Rai 1 Andrea Fabiano.

0114_154132_tvtalk.jpg

Ospite di Tv Talk, il direttore di Rai 1 Andrea Fabiano ha fatto il punto dell'Autunno dell'Ammiraglia Rai (o almeno ci ha provato) tra successi e qualche inciampo.

Difficile non pensare, ad esempio, a Dieci Cose o ai risultati di Lampedusa, non proprio quelli attesi, per arrivare alle medie al di sotto della media di una chicca come L'importante è avere un piano. Fabiano non nasconde che il bilancio dell'Autunno 2016 abbia luci e ombre, ma elenca gli esperimenti del sabato tra gli elementi di cui va più orgoglioso:

"Il bilancio dell'Autunno ha luci e ombre. Spesso capita. Di luci ce ne sono state tante. Al di là di conferme come Tale e Quale, tengo molto all'apertura del sabato sera, che ha visto 5 diversi eventi. Siamo partiti con Zucchero, poi Renato Zero, quindi le due Serate Mogol... Gli eventi devono essere una prerogativa della rete. Per me sono fondamentali"

ha sottolineato Fabiano, che ha il non facile compito di 'rinnovare' la tradizione che Rai 1 incarna, con i suoi oltre 60 anni di storia.

"Bisogna farlo con gradualità e con un'attenta scelta delle mosse da compiere - ha aggiunto il direttore -. Il tentativo che abbiamo cominciato proprio in questa stagione è quello di rafforzare, e in alcuni casi rinnovandole, le nostre certezze e di affiancare ad esse delle novità. Sperimentare ha un costo per Rai 1: si rischia di spiazzare il pubblico che normalmente frequenta la rete però dobbiamo porci come obiettivo quello di allargare il raggio d'azione del canale e intercettare fasce di pubblico che frequentano Rai1 molto poco o addirittura per nulla".

Come innovare? Per Carlo Conti una formula utile e di successo per portare il nuovo su Rai 1 è il restyling, come quello fatto a L'Eredità, coerente alla logica di cambiare il 'pilota' anche nelle macchine più rodate per migliorare il format e scardinarsi dalle abitudini, come dichiarato sempre a Tv Talk.

Su Affari Tuoi, poi, Fabiano traccia, anche in questo caso, un primo bilancio della stagione, tentando anche un'analisi del suo andamento:

"Affari Tuoi sta vivendo una stagione piuttosto complicata. Ci sono diversi fattori che contribuiscono a spiegare la situazione: uno esterno, perché mai come in questa stagione l'access ha vissuto un particolare investimento delle altre reti, e uno più interno al programma. E' un format che ha qualche difficoltà in più al suo interno di un'Eredità, per fare un esempio".

Confermata la staffetta con Amadeus dal 20 marzo in onda con Chissà che fa, ma il direttore ci tiene a sottolineare che

"Affari Tuoi è stato, è e resterà un patrimonio della Rai e di Rai 1. Era già stato deciso che nel 2017 avrebbe riposato, anche perché va in onda 7/7 da anni. La situazione di quest'anno ci ha convinto ad accelerare questa pausa. E poi Affari Tuoi un domani tornerà. Ci tengo a dire che Insinna, che ha condotto almeno metà di Affari Tuoi, è uno dei nostri volti più importanti e anche lui, come Affari tuoi, resterà un pilastro della rete".

Per ora, però, si va in pausa. Per Fabiano, invece, è tempo di affrontare la sua prima arena sanremese.

  • shares
  • Mail