Serie Tv, novità: Paul Bettany sarà Unabomber in Manifesto. Stephen Root è The Man in the High Castle

Nuovo ingresso in Legends of Tomorrow e guest star nel finale invernale di Brooklyn Nine-Nine della FOX. Due nuovi ingressi in Star Trek: Discovery

Manifesto: Paul Bettany sarà "Unabomber"/Ted Kaczynski nel drama in lavorazione su Discovery Channel. Prodotto dalla Trigger Street Productions di Kevin Spacey e Dana Brunetti, con Andrew Sodroski sceneggiatore del pilot e Greg Yaitanes come showrunner e regista di tutti gli episodi, Manifesto racconterà la storia di come l'FBI ha catturato Unabomber. La prima stagione della serie si concentrerà in particolare sull'agente Jim "Fitz" Fitzgerald dell'FBI, un agente specializzato nello studio del linguaggio, che sfidò l'approccio tradizionale dell'agenzia attraverso l'uso di metodi non convenzionali che portarono alla cattura del famigerato Unabombere dopo 20 anni di caccia all'uomo. Grazie ai metodi di Fitzgerald e all'analisi linguistica del "Manifesto" di Unabomber, l'FBI riuscì a dare un'identità al criminale e a rivelare il piano di Kaczynski (Bettany).

Brooklyn Nine-Nine: Marshawn Lynch, ex giocatore NFL, sarà guest star del finale invernale della comedy della Fox (in Italia su Comedy Central) composto da due episodi in onda il 1 gennaio negli USA. Nel primo dei due episodi Lynch interpreterà se stesso, portato al distretto 99 perchè testimone della fuga di diversi detenuti per le strade di New York durante il trasporto di alcuni prigionieri.

Legends of Tomorrow: Christina Brucato entra come ricorrente nel cast della serie The CW nei panni di Lily Stein un personaggio che è stato introdotto nel corso del crossover tra le quattro serie del mondo DC Comics (Supergirl - The Flash - Arrow - Legends of Tomorrow).

Star Trek: Discovery: Doug Jones e Anthony Rapp raggiungono Michelle Yeoh nel cast della serie tv di CBS All Access che sarà rilasciata il prossimo maggio (su Netflix nel resto del mondo). Jones sarà il tenente Saru, ufficiale scientifico della Starfleet, la navicella guidata dal capitano Georgiou (Yeoh), appartenente a una specie aliena mai vista prima nell'universo di Star Trek; Rapp sarà il tenente Stamets, un astromicologo, esperto di funghi.

The Man in The High Castle: rimasto misterioso per tutta la prima stagione, Amazon ha deciso di rivelare chi è "l'uomo nel castello", alla vigilia del debutto della seconda stagione, che sarà rilasciata il 16 dicembre nei paesi in cui è presente il servizio Prime Video (in Italia la serie è inedita in attesa dell'arrivo di Amazon Prime Video). Sarà Stephen Root ad interpretare "The Man in the High Castle", la misteriosa figura legata alla "Resistenza" che raccoglie questi misteriosi film che riproducono la vera storia, così come la conosciamo noi. The Man in the High Castle, tratto dal romanzo di Philip K. Dick, racconta una realtà alternativa in cui gli Alleati hanno perso la guerra e gli Stati Uniti sono controllati dai nazisti all'ovest e dai giapponesi nell'est. Offrendo uno sguardo su quella che è per loro una realtà alternativa, i filmati raccolti da questa misteriosa figura della resistenza, sono visti come un pericolo da nazisti e giapponesi. La seconda stagione riparte con la tensione sempre più crescente tra tedeschi e giapponesi, con Juliana Crane (Alexa Davos) che decide di tradire la resistenza permettendo a Joe Blake (Luke Kleintank), un probabile agente nazista, di scappare dagli Stati del Pacifico con uno di questi film. Joe sarà così accolto come un eroe dai nazisti e ritroverà il padre che lo aveva abbandonato. Nel frattempo invece Frank Frink (Rupert Evans) sarà sempre più coinvolto nella resistenza.

 

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail