Serie Tv, novità: Daniel Brühl e Luke Evans protagonisti di The Alienist di TNT

HBO fissa la data di partenza di Big Little Lies. Kevin Smith lascia il progetto Buckaroo Banzai di Amazon e MGM.

Daniel Bruhl

The Alienist: Daniel Brühl (Rush) e Luke Evans (The Hobbit) entrano nel cast della serie di TNT ordinata senza passare dal pilot, in cui avranno ruoli importanti. The Alienist è tratto dal romanzo di Caleb Carr (uscito in Italia con il titolo L'Alienista), un thriller psicologico ambientato nella Gilded Age a New York, in particolare nel 1896, un periodo in cui la città era divisa tra persone molto ricche e altre molto povere, un periodo ricco di innovazioni tecnologiche. Quando la città viene sconvolta da una serie di cruenti omicidi di ragazzi che si prostituiscono, il neo commissario Theodore Roosevelt, chiama lo psicologo criminale (chiamato "Alienista") il dottor Laszlo Kreizler (Brüh) e il giornalista John Moore (Evans) per indagare in segreto su questi delitti. Insieme a loro un improvvisato gruppo di collaboratori, tra cui l'intrepida Sara Howard, giovane segretaria di Roosevelt decisa a diventare la prima detective donna di New York. Grazie all'uso di tecniche psicologiche all'avanguardia per l'epoca e a nuovi strumenti investigativi, questo gruppo improvvisato riuscirà a rintracciare il primo serial killer di New York. Atteso per il 2017 su TNT, The Alienist, prodotto dalla Paramount e da Anonymous Content, è stato scritto da Cary Fukunaga (True Detective) che inizialmente doveva esserne il regista, ma quando le discussioni sul budget da prevedere sono andate troppo per le lunghe, Fukunaga ha abbandonato il progetto rimanendo solo come produttore e al suo posto come regista è stato scelto Jakob Verbruggen. Il protagonista, l'alienista dottor Kriezler (Brühl) è uno specialista nello studio del comportamento umano; a causa del suo lavoro e dei suoi modi non sempre gentili, è escluso dai circoli sociali più importanti dell'epoca; il suo obiettivo è solo quello di rintracciare questo spietato killer, sperando al contempo di scoprire alcuni segreti della mente umana, a partire dalla sua, e capire cosa trasforma un uomo in un killer. Moore (Evans) è un giornalista del New York Times, amico di Kreizler e Roosevelt, conoscitore della società e dei suoi costumi, spesso distratto e incline alla melanconia, ma al tempo stesso affascinante e alla mano; trascinato nelle indagini di Kreizler, mentre soffre per un amore perduto, cercherà a capire ancora meglio se stesso e il suo modo di essere.

Big Little Lies: il 19 febbraio, insieme alla novità Crashing e a Girls, partirà la serie limitata in sette episodi creata da David E. Kelley, diretta da Jean-Marc Vallée, tratta dal romanzo di Liane Moriarty con Reese Witherspoon, Nicole Kidman, Laura Dern e Alexander Skarsgard. Big Little Lies (che arriverà in Italia su Sky Atlantic) è una comedy a tinte dark con venature drama, incentrata su tre mamme le cui vite perfette vengono stravolte da un delitto.

Buckaroo Banzai: Kevin Smith ha abbandonato il progetto di una versione Amazon a seguito della causa che vede coinvolta la MGM e il regista W.D.Richter e lo sceneggiatore Earl Mac Rauch del film del 1984 The Adventures Of Buckaroo Banzai Across The 8th Dimension. Smith ha infatti dichiarato di non voler procedere senza l'autorizzazione e il coinvolgimento dei due e a quanto pare Amazon e MGM avrebbero quindi ora messo in pausa l'intero progetto.

Criminal Minds: Beyond Borders: Charisma Carpenter guest star di un episodio della seconda stagione della serie spinoff di Criminal Minds che vede al centro una squadra di profiler che indaga su casi che coinvolgono americani nel mondo. La seconda stagione della serie è attesa prossimamente su CBS. Carpenter ha annunciato la sua partecipazione con una foto su Instagram

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail