The Good Place, Son of Zorn, Speechless e Kevin Can Wait: la stagione delle serie tv riparte dalle comedy

Quattro comedy. quattro novità della stagione televisiva americana appena partita. Recensioni di The Good Place, Kevin Can Wait, Speechless e Son of Zorn

The Good Place La stagione autunnale della Tv USA è ufficialmente iniziata, segnata dal ritorno sui principali canali generalisti in chiaro, CBS, NBC, ABC, FOX e The CW delle nuove stagioni di serie tv in onda ormai da anni. L'attesa però si concentra tutta sui nuovi pilot, sulle nuove serie tv, per scoprire quali tra queste entreranno nel cuore dei fan americani e prima o poi anche in quelle degli spettatori italiani. Il panorama televisivo americano è ormai in costante mutamento, tra cable e streaming e l'importanza dei canali broadcaster USA sta scemando ogni anno che passa.

Il numero delle serie tv prodotte aumenta di anno in anno e per questo qui a Blogo, proveremo a farvi da guida nel mare sconfinato delle nuove serie tv in arrivo dagli USA, dandovi una prima impressione su queste novità in attesa del loro eventuale debutto italiano. In questo primo appuntamento partiamo da quattro comedy, in onda su quattro diversi canali USA: The Good Place di NBC, Son of Zorn di FOX, Speechless di ABC e Kevin Can Wait di CBS.

The Good Place

The Good Place - NBC


Creata da Mike Schur, autore di Parks and Recreation e 30 Rock, The Good Place è la migliore di questa batteria da quattro comedy. Ambientata in una sorta di paradiso di cui Ted Danson è l'architetto di uno dei tanti quartieri che popolano l'aldilà, The Good Place è il luogo perfetto dove passare l'eternità con la propria anima gemella. Un paradiso senza riferimenti religiosi per non creare polemiche, in cui i migliori sulla Terra possono vivere in serenità la propria vita ultra terrena. In questo contesto magico arriva Eleanor, interpretata da Kristen Bell, morta in un modo rocambolesco. Ma Eleanor non era tra i migliori della Terra, non era buona, gentile ed educata e il suo trovarsi nel "Good Place" per errore sarà il motore di tutte le vicende. The Good Place, oltre ad avere un gran cast e alcune ottime trovate, come il video di spiegazione per i nuovi arrivati, si caratterizza per una struttura che esula dal modello degli sketch per aprirsi ad un racconto unico che si svilupperà nel corso delle 13 puntate finora previste. L'atmosfera surreale, costantemente sopra le righe e perennemente entusiasta dei personaggi che popolano l'aldilà evita l'eccesso, riuscendo a creare un mondo e un atmosfera piacevole cui viene voglia di ritornare. Punto di forza: Ted Danson e Kristen Bell. Punto di debolezza: dove andrà a parare?
Promossa

Speechless

Speechless - ABC


Prodotta dalla FOX arriva su ABC la famiglia DiMeo, pronta a raggiungere i Goldbergs, gli O'Neals, i Johnson, i Pritchett - Dunphy di Modern Family e tutte i diversi nuclei presenti nel palinsesto del canale. Creata da Scott Silveri la comedy racconta di una famiglia alle prese con la disabilità del figlio maggiore, completamente paralizzato che comunica solo grazie ad uno schermo ma qualcuno deve potergli dar voce. La combattiva mamma DiMeo è interpretata da Minnie Driver, pronta a sfidare con la sua lingua tagliente tutto e tutti pur di proteggere e difendere il figlio. Nonostante l'anima moralizzatrice tipica delle serie ABC che hanno l'obiettivo di educare oltre che divertire, Speechless evita di cadere nella retorica più spicciola. Anzi il pilot si diverte ad ironizzare sul perbenismo di chi si trova a confrontarsi con la disabilità, mettendo subito in chiaro che se quello è lo spunto da cui partire ci sono due genitori e altri figli che possono offrire ottimi spunti. Punto di forza: il ragazzo disabile e la sua voce. Punto di debolezza: è in fondo la solita family comedy ABC.
Promossa (con riserva)

son-of-zorn.jpg

Son of Zorn - FOX


Prendi un eroe che sembra uscito da un cartone animato anni 80-90 e fallo interagire con gli umani. E' questa l'idea alla base di Son of Zorn, la nuova comedy della FOX prodotta da Christopher Miller e Phil Lord che prova a stupire mischiando live action e cartoni animati, unendo le due formule che caratterizzano la domenica delle comedy del canale tra The Last Man on Earth, I Simpson e I Griffin. Zorn è un eroe che da anni sta combattendo una guerra sull'isola di Zephyria e decide di tornare a casa a Orange Country in California per il compleanno del figlio (Johnny Pemberton) che non vede da quando era piccolo, avuto dall'ex moglie (Cheryl Hines) che adesso ha un nuovo fidanzato Craig (Tim Maedows). Zorn proverà a riconnettersi con il figlio nonostante le differenze tra la vita da cartoon e la vita da umano. Punto di forza: l'interazione umani-cartoni. Punto di debolezza: l'interazione umani-cartoni. No, non è un errore, semplicemente le ripetute difficoltà del cartone animato Zorn di relazionarsi con gli umani, rischiano di rivelarsi ripetitive sul lungo periodo.
Rimandata

kevin-can-wait.jpg

Kevin Can Wait - CBS


Ultima tra queste quattro è Kevin Can Wait la più classica tra tutte. Una pura e semplice multi-camera comedy a sfondo familiare che rimanda a La vita secondo Jim, Last Man Standing e tante altre tipiche di questo genere, con un protagonista forte nei panni del padre e una famiglia che gli ruota intorno. Kevin James è un poliziotto appena andato in pensione nonostante non sembri in età da pensione, con tre figli di cui una al college e una moglie bella e giovanile. Ovviamente il suo sogno di trascorrere una pensione tranquilla, si scontra con le necessità familiari e in particolare con il ritorno della figlia più grande accompagnata dal fidanzato. Insomma ci sono tutti gli elementi più tradizionali, con battute già sentite e situazioni già viste. E' la comfort zone della commedia americana. Una famiglia tradizionale, bianca, con figli perfetti e carico di buoni sentimenti. Senza scossoni, senza elementi innovativi. Una risata tradizionale. Punto di forza: Kevin James. Punto di debolezza: da 40 anni non cambia mai.
Bocciata

E a voi sono piaciuti questi pilot? Fateci sapere quale pensate di provare, quale vorreste vedere in Italia e quale vi è piaciuto di più.

  • shares
  • Mail