• Tv

Giovani e Ricchi, una radiografia del mondo Instagram degna di una tv a pagamento

Giovani e Ricchi racconta dopo Pechino Express le storie di quattro rampolli benestanti: Camilla, Federico, Alberto e Giovanni

Le cose belle anche in tv sono quelle one-shot, difficili da serializzare. Così il documentario-evento Giovani e Ricchi diventa un’occasione mancata per Rai2, quella di trovare l’abbinamento perfetto in seconda serata con Pechino Express.

Alberto D’Onofrio, già bravo nel fotografare movida e djset in Party People Ibiza, supera se stesso radiografando alla perfezione in tv il mondo Instagram. Soprattutto quello della bellavita, dei ricconi che postano compulsivamente il loro lusso. E lo fa senza giudicarli né fare l’italiano medio che si scandalizza. Anzi, li ringrazia per aver avuto il coraggio di esporsi, a differenza di altri che hanno rinunciato ad andare in tv per paura delle critiche.

D’Onofrio parte da un’ottica molto interessante, l’impopolarità dell’agio in tempi di crisi, e la declina in quattro punti di vista differenti: l’ostentazione senza riserve del rampollo Giovanni e della sua benestante fidanzata russa, la saggezza e la selettività di Alberto, il fare impostato e decisamente mammone di Federico e il classico lifestyle da ragazza un po’ viziata di Camilla.

I loro autoscatti si incrociano tra loro dando vita a un racconto fluido, coinvolgente e contemporaneo grazie a una fotografia altrettanto invidiabile. Ci sono Ibiza, Cannes, il Twiga e non manca nulla, anche il retrogusto malinconico di chi ha tutto eppure sembra infelice.

Insomma, Giovani e Ricchi non indigna né risulta prevedibile bensì racconta delle storie, pur sempre privilegiate ma reali. Rai2 ha avuto in mano un gioiellino degno della tv di pagamento e in grado di lanciare alla grande la nuova linea editoriale, mirante alla sintesi di forma e contenuto, di Ilaria Dallatana.

Giovani e Ricchi, il documentario sui ragazzi benestanti del Bel Paese, va in onda questa sera, lunedì 12 settembre 2016, in seconda serata su Rai3 dopo Pechino Express. E su TvBlog lo seguiamo, ovviamente, in liveblogging.

Ilaria Dallatana, la Direttrice della rete che lo trasmette, ha così risposto sul quotidiano La Stampa alle polemiche sulla sua messa in onda:

“Si tratta di un fenomeno sovranazionale che esiste (anche in Italia) e che noi abbiamo provato a fotografare in forma di documentario. E che si esaurisce in un’unica puntata. Ci sta nella visione di Rai 2 di raccontare la realtà in ogni sua sfaccettatura. Alcuni di questi giovani e ricchi’ hanno accettato di farsi intervistare e di mostrare il loro rapporto con l’ostentazione e con i soldi. La nostra è una produzione sobria per raccontare gente che sobria non è per niente. Non li esaltiamo e non li demonizziamo: l’approccio è quasi scientifico”.

Il regista Alberto D’Onofrio, già autore di Party People, racconterà quattro super-ricchi nostrani under 30: Alberto Franceschi, figlio di un imprenditore veneto dell’abbigliamento; Camilla Lucchi, altra famiglia di imprenditori del nord-est settore marmi; Federico Bellezza, torinese, anche lui ricco per meriti paterni (ma pronto, dice, a rilevarne il ruolo); Giovanni Santoro, italiano con base a Londra, attivo nel ramo calciatori con fidanzata russa egualmente facoltosa. 

L’appuntamento è questa notte su Blogo per il live, sul nuovo sito Rai Play per la diretta streaming e su Twitter con l’hashtag #giovaniericchi.


I Video di Blogo

Antonio Ricci presenta Striscia la Notizia 2020-21