• Tv

American Horror Story 6, sarà “The Mist”? Le teorie prima del debutto (spoiler)

La sesta stagione di American Horror Story è avvolta ancora nel mistero, ma online circolano alcune teorie sul titolo e sulla trama della serie tv

A tre giorni dalla partenza della sesta stagione di American Horror Story (al debutto in anticipo rispetto alla solita partenza ad ottobre), vige ancora il mistero sul tema di questa stagione. Per la prima volta, infatti, Ryan Murphy ed Fx hanno deciso di non rivelare l’argomento ed i protagonisti della stagione, lasciando così il pubblico ad ipotizzare e raccogliere indizi sparsi nei teaser diffusi nelle settimane scorse.

Indizi che, però, potrebbero essere fuorvianti: al Television Critics Association press tour, il presidente del network John Landgraf aveva spiegato che solo uno dei teaser pubblicati era coerente con il tema che sarà affrontato dalla serie tv. Tutti gli altri, sono stati realizzati solo per confondere il pubblico.

Nei giorni scorsi potrebbe essere stato svelato il nome della stagione, ovvero “The Mist”: a rivelarlo, la guida televisiva pubblicata da TvGuide, che ha appunto utilizzato questo sottotitolo per indicare la partenza della sesta stagione del telefilm.

AHS titled revealed in TV Guide? This is in their schedule in the latest issue.

“Il titolo di Ahs rivelato da TvGuide? Questo è il loro palinsesto nell’ultimo numero”.

Ad avvalorare questa tesi, uno dei teaser sopra citati (che vedete in alto), intitolato proprio “The Mist”, in cui una misteriosa creatura cammina lungo dei binari ed avvolta, appunto, nella nebbia (“mist”).

Una cosa è certa: questa stagione avrà a che fare con due linee temporali diverse. “[La sesta stagione] sarà ambientata in due periodi diversi”, aveva detto Landgraf, “[sarà ambientata] nel presente, con richiami al passato”.

American Horror StoryLe scene ambientate nel passato dovrebbero essere legate alla colonia perduta di Roanoke, nel Nord Carolina: nel 1585 un gruppo di coloni inglesi, tra numerose difficoltà, provo a colonizzare la zona, incontrando la resistenza degli indigeni. Quando, cinque anni dopo, un altro gruppo di coloni li raggiunge, non vi trovò nessuno: l’unico segno della loro presenza fu un’incisione su un albero con la parola “croatoan” (un riferimento, forse, all’isola di Croatoan, dove i coloni si sarebbero potuti trasferire), parola che è già stata citata in “Murder House”, prima stagione del telefilm, quando Billie Dean (Sarah Paulson) raccontò che un nativo americano chiuse un incantesimo per allontanare gli spiriti dei coloni pronunciando proprio quella parola. Tmz, nei mesi scorsi, ha anche pubblicato alcune foto esclusive dal set, che rivelano una casa coloniale (foto in alto).

Inoltre, Murphy ha anticipato che i bambini saranno protagonisti: “Se date un’occhiata ai temi dell’horror, spesso hanno a che fare con l’innocenza dei bambini, ed il loro stupore”. Proprio a questo proposito, c’è chi pensa che la sesta stagione potrebbe mostrare che fine abbia fatto Michael, il bambino dato alla luce da Vivien (Connie Britton) in “Murder House” e poi affidato a Constance (Jessica Lange), che lo ha cresciuto cercando di non rivelargli di essere figlio dell’Uomo di gomma (Evan Peters) e che dovrebbe essere, stando alla serie, l’Anticristo. Certo, per inserire questa storyline dovrebbero essere presenti anche alcuni personaggi della prima stagione e, dal momento che già è avvenuto nella quinta stagione, non ci sarebbe da meravigliarsi se rivedessimo personaggi già noti.

Un’altra teoria, invece, vuole al centro della sesta stagione le sette, già presenti in altre stagioni della serie tv, mentre c’è chi ipotizza la presenza di una storyline relativa agli alieni, ipotesi che deriva dalla presenza, in alcuni teaser, di alcuni ragni, che rimanderebbero al mistero dei ragni-robot di origine extraterrestre visti in “Asylum”. Troppe teorie, poche certezze: la strategia di Fx di lasciare nel mistero il tema di questa stagione di American Horror Story sta pagando, ed i fan sperano che tutto questo silenzio ne sia valsa la pena.