Rocco Schiavone, dal 9 novembre su Rai 2 le indagini del vicequestore interpretato da Marco Giallini

Presto su Rai 2 Rocco Schiavone, la fiction con protagonista Marco Giallini che racconta le vicende del vicequestore nato dalla penna di Antonio Manzini.

rocco_schiavone

Finalmente c'è una data di partenza per Rocco Schiavone - La serie, che arriva su Rai2 a partire da mercoledì 9 novembre alle 21.20, con la seconda delle sei puntate già fissata per venerdì 11. C'è da immaginare, poi, che sarà il venerdì il giorno prescelto per la messa in onda settimanale, ma bisogna aspettare conferme. Intanto, godiamoci il video pubblicato dalla pagian Facebook ufficiale della fiction:

Il disincantato vicequestore #roccoschiavone irromperà nelle vostre case con un doppio appuntamento! Mercoledì 9 novembre e venerdì 11 novembre alle 21.20 su Rai2!

Rocco Schiavone - La serie | In autunno su Rai2

Con l'arrivo dell'autunno arriveranno in tv vecchie e nuove fiction a farci compagnia. Tra le novità, un posto d'onore merita senza dubbio la fiction Rocco Schiavone, ispirata ai romanzi polizieschi di Antonio Manzini editi da Sellerio (come Il Commissario Montalbano) che sono già un cult, con una folta schiera di lettori e fan.

Prodotta dalla Cross Productions (che ha firmato successi come Una grande famiglia) e Rai Fiction, con la regia di Michele Soavi, la fiction in sei puntate da 100 minuti vanta una sceneggiatura scritta da Eleonora Fiorini, Maurizio Careddu e dallo stesso Antonio Manzini e un protagonista molto amato dal pubblico televisivo e cinematografico, Marco Giallini. Accanto a lui, ci saranno poi altri attori di indiscussa bravura: Ernesto D'Argenio, Isabella Ragonese, Francesca Cavallin, Giorgia Wurth, Fabio La Fata, Massimo Olcese, Massimo Reale, Massimo Olcese, Luca Seta, solo per citarne alcuni.

Rocco Schiavone - le cui riprese, appena terminate, si sono svolte tra Aosta e Roma - andrà in onda su Rai 2, e non sull'ammiraglia Rai, come inizialmente si pensava. E, da qualche giorno, è possibile ammirarne il promo in onda sulla rete.

La fiction, dicevamo, non è altro che la trasposizione televisiva dei romanzi di successo dello scrittore e sceneggiatore Antonio Manzini: la trama è quindi incentrata sulle indagini di Rocco Schiavone, vicequestore poco simpatico, dai modi burberi, che per ragioni politiche viene trasferito da Roma - sua città natale - ad Aosta.

Per Rocco, nato e cresciuto a Trastevere, la vita prende un'altra piega rispetto a quella degli amici d'infanzia che finiscono in brutti giri: lui si laurea in giurisprudenza, entra in polizia, vota la sua vita alla lotta contro il crimine. Dopo anni di onorato servizio nella Capitale, però, arriva il trasferimento ad Aosta, a causa delle pressioni di un politico, il cui figlio, stupratore seriale, è stato ridotto in fin di vita proprio dal vicequestore. Rimasto vedovo dopo la morte dell'amatissima moglie Marina, morta ammazzata, Schiavone continua a intrattenere con lei - o meglio con il suo ricordo - lunghe conversazioni, che lo rendono più "umano".

Insomma, gli ingredienti per fare di questa fiction un successo sembrano esserci tutti, ad iniziare dall'accoppiata "romanzi Sellerio - fiction Rai". Il Commissario Montalbano (che in libreria vende meno di Schiavone) deve iniziare a tremare?

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: