Gabriele Rossi a Blogo: “Fuori da Un passo dal cielo per decisione degli autori. In Solo per amore 2 sono un avvocato”

“La Rai ha ritenuto la linea narrativa del personaggio esaurita, probabilmente ha pesato l’uscita di scena di Terence Hill”

Gabriele Rossi ai microfoni di Blogo ha chiarito perché non ci sarà nella nuova stagione, la quarta, di Un passo dal cielo, la fiction di Rai 1 dove interpretava Giorgio Gualtieri:

È stata una scelta degli autori, non mia. Hanno ritenuto la linea narrativa del personaggio esaurita e hanno preferito concentrarsi su altri aspetti della sceneggiatura. Tutte le cose belle iniziano e finiscono.

Un’uscita di scena sorprendente per l’attore e ballerino in passato concorrente di Altrimenti ci arrabbiamo di Milly Carlucci:

Segnali in questo senso non ne avevamo avuti. Fino a dicembre eravamo allertati per l’inizio delle riprese a maggio-giugno. Poi è arrivata questa comunicazione da parte della Rai. La Lux Vide? Conservo buoni rapporti, la decisione è stata della Rai. È stata una doccia fredda per le tempistiche… però per fortuna era già pronto un altro lavoro.

Nel taglio del personaggio di Rossi (nipote di Pietro Thiene) evidentemente può aver influito – come lui stesso ci ha confidato – l’addio di Terence Hill, che ha preferito concentrarsi su Don Matteo. Ma il giovane attore laziale – come accennato – è già proiettato nel futuro. In autunno infatti debutterà nella seconda stagione di Solo per amore, la fiction di Canale 5:

Io sono l’attore delle seconde serie (ride, Ndr). Già in Tutti pazzi per amore e L’onore e il rispetto ero subentrato. In Solo per amore sono l’antagonista della protagonista Elena Ferrante Mancini (Antonia Liskova): un avvocato che si inserisce nelle dinamiche già esistenti apparentemente in maniera molto sottile e innocua. E invece poi si scoprirà la sua seconda faccia. Insomma, sono un cattivo.

Foto | Bruno Bellini

I Video di TvBlog