The Americans, le nomination agli Emmy Awards 2016: “Siamo come i bambini cattivi invitati alla festa”

Keri Russell, Joe Weisberg e Joel Fields commentano le nomination agli Emmy Awards 2016 per The Americans

Tra le nomination agli Emmy Awards 2016, The Americans è stata tra le sorprese più gradite: la serie tv di Fx, dopo quattro stagioni, è riuscita finalmente ad essere candidata come Miglior Drama, così come i due protagonisti, Keri Russell e Matthew Rhys, hanno ottenuto la candidatura come Miglior attori.

Non è una novità che la critica apprezzi questo show, ambientato negli anni Ottanta e con protagonista una coppia che, in realtà, vive una doppia vita, essendo due agenti del Kgb che fingono di essere americani e che sono disposti a tutto pur di passare alla Russia le informazioni che ottengono. Una spy story ma anche un drama, che racconta lo sforzo dei due protagonisti di integrarsi in una società ben diversa da quella in cui sono cresciuti, con il dubbio se valga la pena continuare a servire la Patria.

“In tutti questi anni in cui ho indossato cappotti invernali, non sono riuscire a capire il perchè lo show non abbia ottenuto delle nomination prima”, ha spiegato la Russell. “Il nostro telefilm attira il pubblico lentamente”. In realtà, la serie tv ha già ottenuto delle nomination in passato, grazie anche a Margo Martindale, candidata per quattro volte -e vincitrice l’anno scorso- come Miglior attrice non protagonista di una serie tv drama. In tutto, lo show ha ottenuto dieci nomination, ma solo quest’anno ha ottenuto le candidature più prestigiose.

“E’ come se fossimo i bambini cattivi che sono stati invitati alla festa”, ha scherzato la Russell. Il creatore del telefilm, Joe Weisberg, aveva smesso di pensare a questa possibilità:

“Abbiamo passato così tanto tempo a convincerci che non sarebbe accaduto, è difficile cambiare idea improvvisamente e capire perchè siamo stati nominati”.

“Viviamo in un tempo in cui per gli show ci vuole del tempo prima che riescano a raggiungere il loro spirito del tempo”, ha aggiunto il produttore esecutivo Joel Fields. Per la Russell, però, la quarta stagione ha ottenuto maggiori apprezzamenti per la sua svolta:

“E’ abbastanza interessante il fatto che la serie sia diventata meno violenta e più interpersonale. E’ sempre stato uno show sulle relazioni, un telefilm lento, ed adoro quando tratta questi argomenti”.

Numerosi i colpi di scena nella quarta stagione.

[accordion content=”Paige (Holly Taylor), figlia di Elizabeth (la Russell) e Philip (Rhys), ad esempio, ha rivelato al Pastore Tim (Kelly AuCoin) il segreto dei suoi genitori, ma ha anche iniziato a frequentare Matthew (Daniel Flaherty), figlio di Stan (Noah Emmerich).” title=”-Attenzione: spoiler-“]

Per Fields, proprio una scena del finale di stagione ha permesso a The Americans di diventare meritevole della nomination:

“Il peso della scena in cui Philip porta via Paige dalla casa di Stan, guarda Elizabeth che a sua volta lo guarda. Sottolinea la vita profonda e sottile di questi personaggi”.

[Via DeadlineHollywood]

I Video di TvBlog

Ultime notizie su Game of thrones

Tutte le novità e le curiosità sulla serie HBO tratta dal ciclo di romanzi Cronache del ghiaccio e del fuoco di George R. R. Martin, trasmessa in Italia da Sky con il titolo Il trono di spade.

Tutto su Game of thrones →