Semprini assunto in Rai a tempo indeterminato. Usigrai: “Tornano le chiamate dirette, altro che trasparenza”

Il sindacato dei giornalisti della tv pubblica all’attacco

Come prevedibile, l’Usigrai all’attacco di Gianluca Semprini. Il sindacato dei giornalisti Rai accusa Viale Mazzini di scarsa trasparenza a proposito dell’assunzione a tempo indeterminato dell’ex volto di Sky Tg24 che dalla prossima stagione si occuperà di politica e informazione il martedì sera su Rai3:

Altro che trasparenza. In Rai tornano le chiamate dirette. I vincitori della selezione pubblica? Possono aspettare. E chi di loro entra si deve mettere in fila a fare il percorso di precariato pagato con contratto depotenziato. I vuoti di organico? Possono aspettare. Le sostituzioni delle lavoratrici in maternità? Non ci sono i soldi. Che invece si trovano per assumere da caporedattore l’ennesimo esterno. Insomma riprende la vecchia pratica della chiamata diretta. E ovviamente con tutte le garanzie: contratto a tempo indeterminato e pure graduato.

L’Usigrai si rivolge poi a Daria Bignardi, direttrice di RaiTre, la quale “ha tenuto a rivendicare che lo ha scelto lei, e in più con l’arroganza di dire che 3 mesi e mezzo non le sono bastati per cercare interni e che in fondo doveva ‘andare sul sicuro’, come se in Rai nessun giornalista fosse all’altezza“:

Ma allora perché non si è presa la responsabilità di assumerlo lei, per il tempo strettamente necessario a fare la trasmissione per cui lo ha voluto, a Rai3, invece di scaricarla su Rainews24?.

In effetti Semprini è stato assunto con il grado di caporedattore ed è stato incardinato nella redazione di RaiNews24. Quindi verrà distaccato a Rai3. Stando a quanto scrive il sito del quotidiano La Repubblica, “la procedura seguita da Viale Mazzini può avere un punto debole“:

Il Contratto nazionale di Lavoro giornalistico – all’articolo 6 – prevede che sia il direttore di una testata, di un telegiornale a proporre all’editore (come la Rai) l’assunzione di un cronista. Ora, fonti parlamentari e sindacali sostengono che una lettera con la proposta di assunzione – a firma Antonio Di Bella – non è agli atti.

È facile ipotizzare che la questione, al netto delle formalità, si risolverà senza troppi problemi (Di Bella avrebbe già comunicato al comitato di redazione di RaiNews24 che Semprini è stato assunto dal suo telegiornale all news e dunque il comitato di redazione di RaiNews24 – cioè la rappresentanza sindacale interna della testata – è ora a conoscenza del nuovo arrivo). Tuttavia l’episodio rischia di fornire nuove argomentazioni all’Usigrai nell’ambito delle contestazioni per l’arrivo di Semprini.

Da segnalare, infine, che sul caso si sono espressi – in maniera assai critica – anche Michele Anzaldi del Pd e Maurizio Gasparri di Forza Italia (entrambi fanno parte della Commissione di Vigilanza Rai). Il vide presidente del Senato si è spinto oltre sostenendo che la faccenda sia “materia da Corte dei Conti“.