Le Ragazze del ’46, su Rai 3 si celebra il voto alle donne per la Festa della Repubblica

70 anni di Repubblica, ma sopratutto 70 anni di voto alle donne in Italia. Un anniversario da ricordare e su cui riflettere.

Rai 3 sceglie di celebrare la Festa della Repubblica 2016 con Le Ragazze del ’46, una docuserie in 5 puntate in onda da questa sera, lunedì 30 maggio, a venerdì 3 giugno alle 20.10. Cinque puntate da 24′ che però riescono a riassumere 70 anni, e più, di Storia italiana partendo dalla data simbolo del 2 giugno 1946. Fu quello il giorno in cui gli italiani scelsero tra Monarchia e Repubblica dopo il Ventennio fascista e la Seconda Guerra Mondiale, fu quello il giorno in cui le italiane poterono votare per la prima volta.

Sono passati solo 70 anni da allora, da quando, cioè, le donne furono considerate ‘capaci’ di esprimere la propria opinione. Forse si pensava che le mamme di famiglia fossero più conservatrici e che l’apertura alle operose femmine italiche garantisse la sopravvivenza della Monarchia, ma così non fu. 

Ce lo raccontano proprio loro, o almeno alcune di loro: avevano almeno 21 anni quel giorno (Giorgio Napolitano, Presidente Emerito della Repubblica non poté votare perché mancavano pochi giorni al compimento della maggiore età, per dire) e oggi ne hanno tra i 91 e i 101 anni, come quelli festeggiati dalla più anziana del gruppo, ma oggi come allora combattiva e decisa a dare alle ragazze di oggi consigli su come sopravvivere in un mondo di uomini. Dieci storie diverse per provenienza culturale e geografica, che però si intrecciano tutte di fronte alle urne allestite in tutta Italia per un referendum che avrebbe cambiato il Paese. C’è la contadina che dovette lasciare la scuola, nonostante le piacesse, per lavorare nei campi, c’è la prima psicoterapeuta italiana, laureatasi a Napoli, ma c’è anche la borghese che poco sentì gli effetti della guerra e chi sopravvisse ai rastrellamenti fascisti nel Ghetto di Roma, c’è chi votò Monarchia e chi si ribellò alle costrizioni dell’epoca e votò per la Repubblica, contro il volere della famiglia, come ci ha raccontato la produttrice Cristiana Mastropietro nella nostra recente intervista.

Liliana Casprini, Dora Ciabocco, Annita De Giacomi, Rosa L’Abbate, Alberta Levi, Marisa Rodano, Milena Rubino, Maria Concetta Ruggiero, Carla Vasio, Maria Carolina Visconti: sono loro le Ragazze del ’46 raccontate nelle cinque puntate in onda da stasera e prodotte dalla Pesci Combattenti, per la regia di Alessandro Capitani, vincitore del David di Donatello 2016 per il miglior cortometraggio. E questa docuserie ha tutta l’aria di essere un bel cortometraggio da distribuire nelle scuole.

 

I Video di TvBlog