Rai, addio alle annunciatrici da giugno 2016

La Rai dice addio alle annunciatrici: ne sentiremo la mancanza?

Sono decisamente lontani i tempi di Fulvia Colombo, la prima annunciatrice televisiva della storia italiana. E’ cambiata la televisione e le annunciatrici si stanno per estinguere: da giugno, infatti, le ‘signorine buonasera’ non si vedranno sui canali Rai. L’ultima superstite della categoria, perlomeno sui canali del servizio pubblico, è l’ex Miss Italia Claudia Andreatti, vista recentemente in eurovisione come ‘spokeperson’ all’Eurovision Song Contest 2016 e annunciatrice dal 2007.

Ma sono tante le annunciatrici passate alla storia: da Alessandra Canale a Maria Giovanna Elmi da Nicoletta Orsomando a Livio Beshir, unico uomo ad aver ricoperto questo ruolo. “E’ stata un’ esperienza che inevitabilmente mi ha dato una certa popolarità televisiva – ha raccontato quest’ultimo all’Agi -. Unico uomo… e per di più ‘abbronzato’ – come ci ha definito qualcuno – che ogni giorno entrava nelle case degli italiani dicendo: ‘Guardiamo insieme i programmi della giornata…’. Vi lascio immaginare quante ne hanno scritte”.

“Prendevamo lo spettatore per mano, lo guidavamo nella vasta offerta dei programmi televisivi – ricorda invece la ‘fatina bionda’ Elmi -. Tempo fa ho letto su internet un articolo che spiegava quali sono le caratteristiche di Ananova, la perfetta presentatrice virtuale secondo la britannica Press Associated New media. Dalla posizione della testa al modo di sorridere, possiamo dire che riuscimmo a precorrere i tempi. Ma la caratteristica più importante – spiega la Elmi – è la capacità di entrare in sintonia con il pubblico, di creare un feeling, un contatto con lo sguardo e trasmettere una sensazione rassicurante. Era la formula giusta, senza tempo, ma ora la figura dell’annunciatrice è cambiata col tempo e ha perso parte di queste caratteristiche”.

Ne sentiremo la mancanza?

I Video di TvBlog