Maggioranza assoluta, Andrea Scanzi rifiuta ospitata perché c’è Mario Adinolfi

“Discutere di unioni civili con Adinolfi? Magari sbaglio io, ma ho altre perversioni”

UPDATE È arrivata la replica di Adinolfi.

Andrea Scanzi, tra una lite epistolare con Daniele Luttazzi (di cui a breve ci occuperemo) e un post su Facebook per farci sapere come la pensa su tutto lo scibile, ha trovato il tempo per regalare ai lettori del Fatto Quotidiano (e in particolare del magazine Insider) un retroscena riguardante una trasmissione televisiva in partenza su Italia 1. Si tratta di Maggioranza assoluta, talk condotto da Pierluigi Pardo che dovrebbe andare in onda tra qualche settimana il giovedì in seconda serata (inizialmente era previsto che partisse il 28 gennaio).

Il giornalista del Fatto ha rivelato di aver rifiutato l’ospitata nel nuovo programma (nuovo fino ad un certo punto, il format è tedesco) in cui, tramite televoto, è possibile eliminare gli opinionisti (che goduria, eh?!). Ecco cosa ha scritto Scanzi:

Assai avvincente l’idea di fondo: prendere qualche opinionista e farlo eliminare al televoto dopo un (auspicabile) pollaio. Bello. La prima puntata doveva essere sulle unioni civili.
Mi chiamano dalla redazione due settimane fa: “Vieni?”. Uhm. Prendo tempo. Come funziona? Tema? Ospiti? “Luxuria”. E va bene. “Facci”. E ci sta, perché pur di andare in tivù Facci andrebbe ovunque. Persino in un programma condotto da Facci. E poi? Pausa. “C’è anche Adinolfi”. Chi? “Mario Adinolfi”. Wow: discutere di unioni civili con Adinolfi. E magari pure Amicone, Canaro e Godzilla. Magari sbaglio io, ma ho risposto che ho altre perversioni.

Insomma, dove c’è Adinolfi… non c’è Scanzi! Stai a vedere che finalmente abbiamo trovato una sua utilità sociale!

I Video di TvBlog