Questo è il mio paese, quarta puntata 23 novembre 2015: riassunto e foto

La quarta puntata della fiction di Raiuno con protagonista Violante Placido.

Questo è il mio paese, quarta puntata

Anna si trova a dover gestire una nuova emergenza. Un gruppo di operaie tessili si è incatenato davanti alla porta del comune per protestare contro la chiusura della fabbrica in cui lavoravano. Per aiutarle Anna decide di rivolgersi a Isolina Punzo, un’anziana tessitrice del paese oggi affetta da una terribile malattia genetica, la Còrea, che ha già ucciso sua sorella, moglie del boss Giannino Cafuero. Anna vuole che la donna metta a disposizione i suoi telai e il suo sapere per indirizzare le operaie verso una nuova attività.

Ma ci sono anche altri pensieri che la preoccupano, primo fra tutti la relazione di sua figlia Chiara con Cosimo Malorni, il cui destino di reggente malavitoso pare essere già scritto.

Anna si reca dalla madre di Cosimo, Assunta, nella speranza che la donna si convinca a dare un futuro diverso a suo figlio. Assunta decide di accettare il consiglio del sindaco e acconsente a incontrare Gina, la quale le garantisce l’inserimento in un programma di protezione testimoni per lei e per i suoi figli in cambio dell’informazione relativa al luogo in cui si nasconde il marito Bartolo.

Cosimo viene bloccato grazie alla inconsapevole complicità di Chiara e trasferito forzatamente, insieme alla madre e alla sorella, nell’appartamento che è stato loro destinato da Gina. Quando il giovane Malorni scopre che suo padre è stato arrestato, vivendo la scelta di sua madre come un tradimento, decide di scappare e si rifugia in una grotta fuori Calura.

Qui si riconcilia con Chiara, che ben presto scopre il piano che Cosimo intende attuare: in occasione della processione di San Michele vuole dimostrare a tutti il potere della sua famiglia facendo sì che la statua si “inchini” davanti alla casa dei Malorni.

Preoccupata per la piega che stanno prendendo le cose, Chiara allerta Anna e Gina.

Anche Cafuero, però, ha scoperto i piani del ragazzo e medita di sfruttare la processione per mettere a segno il colpo finale nella guerra contro la cosca rivale. Durante la processione, infatti, Cosimo viene ucciso con diversi colpi d'arma da fuoco sotto gli occhi di tutto il paese, Chiara compresa che, disperata, si getta sul corpo del giovane.

  • shares
  • Mail