The Voice 4, J-Ax lascia sparando a zero: “Lancia talenti che non venderanno mai”

J-Ax ha aperto Sorci Verdi sparando a zero su The Voice, il talent in cui “nessuno vende un disco”

“Mi ricorderete perché sono stato giudice di The Voice. Avete presente The Voice? E’ quel talent in cui cantanti che sperano di realizzare dischi di successo giudicano talenti musicali che i dischi di successo non li faranno mai”.

Con questa battuta al vetriolo, degna del peggior detrattore, J-Ax ha anticipato senza mezze misure il suo addio al talent show di Rai2. Nella prima puntata di Sorci Verdi, il suo primo one man show in seconda serata, il rapper ha rinnegato i suoi due anni di presenza in giuria, avvalorando la tesi della scarsissima credibilità del programma, in quanto a trampolino di lancio discografico.

schermata-2015-10-06-a-00-16-59.png

D’altronde il Direttore di Rai2, Angelo Teodoli, aveva detto a noi di Blogo che la giuria di The Voice sarà quasi interamente rivoluzionata. Dal canto suo J-Ax è stato talmente delicato, da fare del primo programma tutto suo su Rai2 un modo per sputare sul piatto da cui mangia. O per tornare a sparare a zero su Facchinetti, di cui ha preso in giro la sua nuova veste di imprenditore di smartphone.

Altrettanto imbarazzante il momento in cui la sua superospite, Maria De Filippi, difendeva il talent (avendo Amici lanciato tantissimi cantanti di successo), mentre J-Ax si univa agli scettici: “Io ho la prova che la percentuale di quelli che ce la fanno dopo il talent è bassissima”. Più autolesionisti di così si muore.

Ultime notizie su The Voice

The Voice, il talent made in Olanda nato dalla mente di Jon De Mol nel settembre 2010, si caratterizza per le audizioni al buio: conta solo la voce, non l'aspetto nella selezione dei concorrenti, contesi da quattro giudici/coach.

Tutto su The Voice →