Vite Divergenti, su Real Time il lunedì è transgender

Real Time inaugura un ciclo per raccontare storie di vita transgender, oltre i pregiudizi e i luoghi comuni.

Parte questa sera, lunedì 21 settembre, alle 21.00 su Real Time (DTT, 31) un nuovo ciclo di appuntamenti dedicato al racconto della quotidianità delle vite transgender. Il taglio è quello consueto di Discovery, centrato su uno sguardo ‘laico’ e curioso sulle varie sfaccettature della ‘normalità’; i contenuti sono declinati in diversi formati, dall’intervista al docureality, tipico della narrazione Discovery.

Ogni lunedì, dunque, la prima serata vedrà due diversi appuntamenti. Si parte con Storie di un altro genere, una produzione italiana originale in collaborazione con il MIT (Movimento Identità Transessuale), onlus con sede a Bologna che difende e sostiene i diritti, il benessere e la dignità delle persone transessuali travestite e transgender. In tutto 14 interviste da 3 minuti per raccontare la realtà trans italiana senza concessioni all’oleografia.

Subito dopo spazio a tre docureality made in USA, ovvero Tutto su mio padre, al via stasera, Io Sono Jazz e New Girls on the Block.

In Tutto su mio Padre – composto da 10 episodi da 60’, andati in onda a giugno su ABC Family col titolo di Becoming Us – al centro del racconto c’è Ben, un teenager che vive alle porte di Chicago con una sorella fantastica e la fidanzata Danielle e che si trova a gestire il divorzio dei genitori. Una storia comune a tanti ragazzi resa qui particolare dal fatto che il padre Charlie ha intrapreso il percorso che lo farà diventare una donna, Carly.

Dal 26 ottobre tocca a Io Sono Jazz (8 episodi da 30’ + 2 episodi da 60’, andati in onda su TLC US), incentrato sulla vita della giovane transgender Jazz Jennings e della sua famiglia. Jazz ha iniziato la sua transizione all’età di 5 anni e la sua famiglia ha deciso di raccontare la storia ai media con l’obiettivo di informare ed educare le persone su cosa significhi avere una figlia transgender. Jazz ha scritto anche un libro sulla sua vita (pubblicato nel settembre 2014) dal totolo “I am Jazz” e il Time l’ha inserita nella lista dei 25 adolescenti più influenti del 2014.

Terzo in ordine di tempo è New Girls on the Block, in onda dal 16 novembre per raccontare la vita di sei donne transgender di Kansas City. Ogni episodio si sofferma sulle questioni che le transgender incontrano nella vita di tutti i giorni: pregiudizi sul lavoro, il ripudio da parte della famiglia, fino ai documenti di identità che non tengono conto del nuovo genere.