I Retroscena di Blogo: Visto non visto sospeso sine die

Bloccato sul nascere l’esperimento estivo della prima rete della Rai

di Hit

Doveva essere una finestra nell’estate della domenica pomeriggio di Rai1 aperta ad un percorso narrativo tendente a raccontare i migliori varietà del primo canale, ma una violenta corrente d’aria l’ha inopinatamente chiusa bloccando sul nascere questo esperimento catodico. Stiamo parlando di Visto non visto che spettacolo, lo show della domenica pomeriggio d’estate di Rai1 che puntata dopo puntata raccontava 9 spettacoli di varietà di successo andati sulla Rete 1 della televisione di Stato.

Ogni puntata era introdotta dagli stessi conduttori di quei programmi, che guidavano i telespettatori sintonizzati in un percorso attraverso alcuni dei momenti più significativi di quelle produzioni di successo. Il programma è partito con lo show di Gigi D’Alessio, ma si è dovuto subito fermare, vediamo il perchè.

La trasmissione infatti non appare più nel palinsesto della domenica pomeriggio estiva di Rai1 ed il motivo principale è che alcune sequenze abilmente montate dal team che ha assemblato questa trasmissione come un grande puzzle, non hanno l’autorizzazione ad essere trasmesse per una questione di diritti. Ecco quindi che il programma avrebbe potuto essere trasmesso tagliuzzando qua e la ogni puntata già montata, oppure, scelta che è stata fatta, sospeso in attesa che le autorizzazioni vengano in qualche modo concesse.

A complicare le cose ci si è messo anche il pensionamento del capo struttura che si occupa di questo programma Michele Bovi, che non ha potuto quindi vigilare al meglio rispetto a questa trasmissione, dovendosi occupare anche di altri programmi. Pensionamento che sarebbe dovuto partire a fine maggio ma che è stato rimandato ad agosto proprio per permettere alle produzioni già in calendario di andare in onda, con una rete che si era trovata priva di organico. Bovi infatti si occupa anche di Techetechetè, oltre che della Notte per Caruso, inoltre il team di questa struttura ha dovuto subire anche la prematura scomparsa del produttore esecutivo dell’attuale access time di Rai1 Maurizio Limarzi, scomparso improvvisamente lo scorso mese di giugno.Da aggiungere inoltre che con il passaggio di Visto non visto alla struttura del vice direttore di Rai1 Gianvito Lomaglio, il nuovo produttore esecutivo del programma (il vecchio si è sfilato) deve rivedere tutto il materiale per prendersi la responsabilità di ciò che viene messo in onda e per fare questa operazione occorre evidentemente tempo.

Insomma tutta una serie di circostanze, anche tragiche, che hanno avuto dei riflessi su Visto non visto, che ora è stato rimandato sine die. Probabilmente la trasmissione potrebbe andare in onda nel periodo delle feste natalizie, magari nei pomeriggi di Rai1.

I Video di TvBlog