X Factor 6, Cixi eliminata

X Factor 6, il percorso di Cixi verso l’inedito, Non sono l’unica, scritto da Bungaro e C. Chiodo e per la prima volta live nella semifinale di X Factor 2012, in onda il 29 novembre.

6 dicembre 2012, ore 23.29: Cixi è stata eliminata. La giovanissima Youtuber è dunque la quarta classificata di questa edizione di X Factor.

Un ottimo percorso, per la sedicenne che ama parlar di sé in terza persona e che questa sera, nel corso della prima parte della finale del talent show di Sky Uno, è stata obiettivamente meno brava degli altri concorrenti, soprattutto nell’inedito, che ha iniziato con un brutto errore.

Ma sia chiaro: qualsiasi critica a Cixi non può prescindere, ovviamente, dal dato anagrafico. Sedici anni e non sentirli. Nell’rvm di commiato, la cantante trae un insegnamento dalla sua esperienza nel talent show:

«Non bisogna sottovalutare nessuna critica, perché sono quelle che mi hanno fatto diventare farfalla».

Anche Elio perde la sua ultima cantante, e così nella finalissima di domani ci saranno Simona Ventura e Morgan una contro l’altro. Solo che Morgan ha ben due finalisti e la Ventura uno solo. E Morgan ha anche la vincitrice annunciata, Chiara.

Il percorso di Cixi e “Non sono l’unica”

X Factor 6, il percorso di Cixi
“Non sono l’unica”: l’inedito di Cixi, di Bungaro e C. Chiodo, tradisce il suo percorso a X Factor 6: è infatti l’unica concorrente rimasta in gara per la categoria Under 25 donne di Elio, grazie a una voce ‘unica’ per essere quella di una 16enne apparentemente complessata che ha cercato su YouTube una nuova identità. Eleonora Bosio, da Chieri (TO), parla di Cixi in terza persona: un’altra sé nata per allontanarsi da un’adolescenza che la trova, come tutti, impreparata ma che lei sta aggirando con una capacità interpretativa e canora da far invidia ai professionisti. Dopo il salto il testo e il video dell’inedito.

X Factor 6, il percorso di Cixi

X Factor 6, il percorso di Cixi X Factor 6, il percorso di Cixi X Factor 6, il percorso di Cixi

Il segreto è quello di non perdere lo sguardo da cerbiatto sorpreso dall’incisione del suo primo singolo e che ai provini era ‘nascosto’ dal bisogno di darsi coraggio. Si presentò come una Youtubers, con migliaia di fans già all’attivo. Un accento di presunzione? Solo autodifesa: il pubblico ha messo subito da parte l’aspetto ‘digital’ per concentrarsi su quello ‘analogico’ della cara vecchia tv che mostra la faccetta di chi cerca le ‘schifezze’ da mangiare. Inevitabile l’empatia col pubblico femminile, di ogni età, anche adulta e non per quella pseudo-naturale inclinazione verso ‘i cuccioli’, ma per quell’aria da sorellina ‘casinista’ che non crea ‘ostilità’ ma solo complicità per una ‘overdose’ di Nutella.

Due donne semifinaliste, Cixi e Chiara: dieci anni di differenza ma tanti punti in comune, come la sincera voglia di vivere di musica, non di successi a tutti i costi. Quello viene da sé, con le voci che si ritrovano.

Umiltà, voglia di lavorare, fiducia nei propri capitani, scarsa fiducia nei propri mezzi, anche se riesce a cantare di tutto dando l’impressione che sia la cosa più semplice del mondo: difficile non attribuire queste caratteristiche ad entrambe le donne della semifinale di X Factor 6, unita a una grande sensibilità. E lo abbiamo visto fin dal primo live…

Ma Cixi ha una cifra diversa da tutti, la maturità. Per qualcuno è un limite, per qualcuno una risorsa, ma quando è sul palco, Cixi tira fuori una presenza scenica, una convinzione, una maturità vocale e interpretativa che rende impossibile credere che abbia appena 16 anni.
Una maturità su cui Elio ha potuto appoggiare tutta la sua cultura musicale, con un percorso partito dai Florence and the Machine, approdato poi a una versione dance de La solitudine di Laura Pausini, ma che è davvero esploso con Turning Tables di Adele. Forse la scelta più ‘gigiona’, per dirla à la Ventura, ma di certo un’esibizione che ha liberato tutta la potenza evocativa della cantante e che può essere visto come il suo ‘punto di non ritorno’. Ce la rivediamo.

Il percorso di Cixi a X Factor 2012 l’ha portata, per sua stessa ammissione, alla definitiva presa di coscienza che vuole vivere di questo: vuol far musica e arrivare fino in fondo. L’inedito Non sono l’unica, scritto da Bungaro e C. Chiodo sarà la sua carta vincente per il successo, come fu l’anno scorso per un’altra 16enne, Francesca Michielin, benedetta da “Distratto” di Elisa e Roberto Casalino? Beh, due 16enni più diverse non potevano calcare il palco di X Factor: ora è tutto nella voce di Cixi e nell’inedito, che sentiamo in basso.

Finché il vento spazza
queste foglie
io mi perdo tra le mie domande
cosa rimane?
non vedi cosa rimane?
finché il freddo
ghiacchierà l’amore mio
e nel cuore tornerà il silenzio
cerco un aiuto
non vedi
cerco un aiuto
sentivo forte
questo grande amore
non mi aspettavo di soffrire
non sono l’unica
non sono l’unica
io che correvo
in fondo a quelle scale
per respirare
l’infinito
ma non sono l’unica
non sono l’unica per te
finché tutto passerà
alla sorte io
io scelgo tutte quelle parole
cose da dire
nel caso ti rincontrassi ancora
mi legavo stretta quello istante
così felice
bastava niente
mi sembrava vero
pensavo che fosse vero per sempre
sentivo forte grande questo grande amore
non mi aspettavo di soffrire
non sono l’unica
non sono l’unica
io che correvo in fondo a quelle scale
per respirare l’infinito
ma non sono l’unica
non sono l’unica per te
e adesso fermo quell’immagine
e cerco una strada se c’è
mentre rido tra e lacrime
mi toglie il fiato
pensarci ancora
pensare a te
sentivo forte questo grande amore
non mi aspettavo di soffrire
non sono l’unica
non sono l’unica
io che correvo
in fondo a quelle scale
per respirare
l’infinito
ma non sono l’unica
non sono l’unica per te
per te.

X Factor 6, il percorso di Cixi
X Factor 6, il percorso di CixiX Factor 6, il percorso di CixiX Factor 6, il percorso di CixiX Factor 6, il percorso di Cixi

Ultime notizie su X Factor

Tutto su X Factor →