The Vampire Diaries, Nina Dobrev parla dell'uscita di scena di Elena

Nina Dobrev ha parlato dell'uscita di scena di Elena da The Vampire Diaries e del suo lavoro nello show, che dice di lasciare con un po' di tristezza

Nina Dobrev

Nina Dobrev è pronta a salutare il pubblico di The Vampire Diaries: la protagonista della serie tv di The Cw ha annunciato il mese scorso che sarebbe uscita di scena alla fine della sesta stagione. L'ultimo episodio, che andrà in onda giovedì prossimo in America, permetterà quindi al personaggio di Elena di salutare il pubblico in modo da chiudere la sua storyline.

TvGuide ha intervistato l'attrice, che ha voluto ricordare i primi giorni sul set, quando ancora non sapeva che The Vampire Diaries sarebbe diventano un successo in tutto il mondo:

"Mi ricordo il primo giorno sul set come se fosse ieri, il che mi fa impazzire! Abbiamo girato a Vancouver, ed ero con Kat Graham (interprete di Bonnie, ndr). Abbiamo praticamente passato tutta la giornata a girare in macchina. Kat aveva i capelli lisci ed era strana, ed anche io. Continuavamo a schiantarci a causa di un corvo, e non ci conoscevamo, volevo uscire da lì. E' stata una bella giornata ed eravamo tutti entusiasti. Quel pilot si è trasformato in sei stagioni di grandi ricordi che porterò con me per il resto della mia vita".

Il cast, però, si è reso conto del successo dello show solo girando per i tour promozionali:

"Giriamo ad Atlanta quindi per anni non abbiamo capito la grandezza del telefilm. Non è stato così fin quando abbiamo iniziato a fare i tour ed a girare per pubblicizzare lo show che abbiamo capito quanto fosse popolare e quanto fosse grande il fandom. Inoltre, non mi sentivo diversa e mi circondavo di persone che non mi facevano sentire diversa. Ma credo che una delle prime volte che ho capito che lo show aveva successo è stato quando l'amico del figlio di un amico ha detto che i poster dello show erano nei loro armadietti a scuola e nelle loro camere. Io ho detto 'Davvero?' e loro mi hanno detto 'Sì, a meno che non guardi The Vampire Diaries non sai di cosa parlare il giorno dopo', ed io ho pensato 'Siamo un fenomeno pop'".

La Dobrev ha interpretato numerosi personaggi all'interno della serie: Elena, Katherine, Amara e Tatia, vista in The Originals. Tanti ruoli che l'hanno messa alla prova:

"E' stata una sfida, una di quelle entusiasmanti. Ho adorato interpretare tutti i ruoli e mi ha tenuta sveglia durante le stagioni. Non ci si sente datati o stanchi perchè avevo così tante sfide e cose da fare. Ma è stato estenuante ed ad un certo punto ingestibile e poco salutare perchè si lavora sedici ore al giorno per nove mesi l'anno, la notte. In quanto umani non siamo fatti per queste resistenze. Ma Julie (Plec, produttrice esecutiva, ndr), ha capito ed ha scritto meno per Katherine ed alla fine le abbiamo detto addio".

La serie ha dei fan che vorrebbero sapere molte anticipazioni, ma la Dobrev ammette di non aver voluto sapere troppo di ciò che sarebbe accaduto:

"Non sapevo ciò che sarebbe accaduto oltre un episodio di anticipo. E la cosa mi piaceva. Dopo qualche anno Julie si fidava di noi ed avrebbe detto di più, ma non ho mai voluto sapere di più di ciò che stava accadendo in quell'episodio perchè mi aiutava a capire ciò che il personaggio stava attraversando. Volevo essere stupita nel leggere la sceneggiatura e capire quando soffriva o qualcos'altro. Quindi non potevo anticipare nel corso delle stagioni ciò che sarebbe successo a Damon (Ian Somerhalder) ed Elena".

La protagonista della serie è cresciuta, è morta, è diventata vampira. Per l'attrice, tante situazioni da interpretare:

"Mi piace di più Elena all'inizio. Apprezzo il viaggio che ha compiuto, e si è vista crescere, diventare una donna, imparare dagli errori e diventare un personaggio stratificato. Ma mi sembra che abbia anche attraversato dei momenti spiacevoli al punto da essere piagnucolosa. Quando è diventata un vampiro ha capito meglio sè stessa, è diventata più forte e si è abituata a scappare dai suoi demoni, ma ora dovrebbe sconfiggerli".

Girare gli ultimi episodi non è stato semplice:

"Sono di parte perchè è il mio ultimo episodio, ma è bellissimo, triste e sicuramente una corsa -o forse sono io che l'ho girato come se fosse una corsa di emozioni. E' un capitolo inedito a cui guardo, ma sarò molto triste ad essere lontana dalla mia famiglia e dagli amici. Ciò che devo continuare a ricordarmi è che saranno ancora nella mia vità. E' un episodio molto dolceamaro e nostalgico che credo renda molto bene omaggio al personaggio, e c'è un momento con ogni personaggio. Tutti avranno ciò che cercano da quest'episodio. Credo che ci sia una chiusura per me ed il personaggio. Ed ora l'avventura inizia per me e per lo show, ed avrà una diversa vibrazione ed energia, ma non vedo l'ora di vedere cosa farà Julie perchè lo fa bene".

Il momento che preferisce della serie? Difficile decidere:

"Ho sempre apprezzato gli episodi in costume, quindi 'Ragazze perdute' (il sesto episodio della prima stagione, ndr), in cui viene introdotta Katherine, è uno dei miei preferiti. Ma è difficile restringere il campo. Online, un sacco di fan hanno fatto dei video, il che è bello per me andare a vedere e ricordare certe cose sul set. Avremmo dovuto parlare quando ho visto questi video ed ho pianto!"

Ora, per la Dobrev, c'è la carriera nel futuro:

"I fan sono parte della mia famiglia, così come lo sono sul set, e sono contenta di iniziare questo viaggio e sperimentare con loro. E' stato bello e sono contenta di aver fatto parte della serie ed ora è il momento per me, Nina, di vivere la mia vita da umana".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail