• Rai 1

Carràmba che Fortuna! E Raffaella se ne merita tanta

Raffaella Carrà ha una fifa da paura e non la nasconde. Carràmba che fortuna torna sul piccolo schermo dopo che lo si credeva caduto in prescrizione (nel 2000 andò in onda l’ultima versione abbinata alla Lotteria Italia). E anche alla rete questo ritorno provoca strane sensazioni, visto che il marchio appartiene a una tv ancora

carrambaRaffaella Carrà ha una fifa da paura e non la nasconde. Carràmba che fortuna torna sul piccolo schermo dopo che lo si credeva caduto in prescrizione (nel 2000 andò in onda l’ultima versione abbinata alla Lotteria Italia). E anche alla rete questo ritorno provoca strane sensazioni, visto che il marchio appartiene a una tv ancora orfana di trashcronache e live blogging. L’auspicio è di comunicare questa rispolverata con entusiasmo, sperando che non si tratti di un grosso abbaglio.

La conduttrice, lo ripetiamo, è molto scettica e sul palco potrebbe peccare di scarsa convinzione. Non avrebbe voluto ricondurre Carràmba e lo ha fatto solo per lusinghe aziendali:

“C’è la teoria di Pippo Baudo e c’è la mia. Secondo Pippo la tv non bisognerebbe mai mollarla. Secondo me, invece, ogni tanto è meglio allontanarsene. Quando mi telefonò il direttore di Raiuno Del Noce, spiegando che aveva bisogno di un programma consolidato, io ho pensato: se me lo chiede Del Noce, che ha vinto sei stagioni di fila, devo fidarmi per forza. E ho risposto di sì. Manco da due anni e mezzo: non sono più allenata. Sto morendo di paura, le ultime notti le ho passate tutte in bianco. Detesto quelli che ad apertura di show dicono “sono tanto emozionato!”, ma sarà così, e allora i primi minuti, i più terrificanti, li esorcizzerò cantando una canzone”.

Ma andiamo subito alle novità: la presenza di Gianni Boncompagni fra gli autori; quella di 40 bellissimi boys di cui il televoto giudicherà il migliore (i 6 più votati saranno abbinati all’estrazione finale della Lotteria), maggior spazio allo spettacolo, oltre, naturalmente, ai mitici “ricongiungimenti”. Nella prima puntata, manco a dirlo, non potranno mancare dei fedelissimi come Giorgio Panariello e Renato Zero. La carta Fiorello è stata scartata in partenza, visto che a prescindere dal feeling che lo lega alla conduttrice lei stessa lo trova troppo capriccioso negli ultimi tempi.

La Carrà si rimetterà in gioco anche come cantante con un “medley” di canzoni degli Abba, in quintetto con Alexia, Ivana Spagna, Marcella Bella e Fiordaliso. Guai, però, a trattarla da mito o monumento, come fa SuperVarietà con effetti per lei controproducenti.

L’appuntamento più atteso resta quello con l’estrazione finale, fissato come sempre il 6 gennaio, nel quale sarà assegnato il primo premio di 5 milioni di euro assieme ad altre ricche vincite. Anche quest’anno, infatti, il biglietto della Lotteria Italia offre molte opportunità. Oltre ai biglietti estratti il 6 gennaio a “Carramba che Fortuna”, altri premi saranno assegnati ogni giorno anche nel corso della trasmissione televisiva di RAIUNO “Festa Italiana”, unitamente ai premi istantanei del tagliando “Festa della Fortuna”.

Non resta che farci catturare dalla raffica Carrà: gratta gratta, tanti auguri la tua sera è questa qua!