RAI - Agostino Saccà è stato trasferito alla Direzione Commerciale

Trova una sua conclusione, tutta made in Italy, la vicenda Agostino Saccà.

L'ormai ex direttore del reparto fiction, nel corso dell'atteso C.d.A. di oggi, è stato trasferito alla Direzione Commerciale del servizio pubblico. Quattro voti a favore, uno contrario, hanno approvato la proposta del direttore generale Claudio Cappon.

La querelle si protraeva da mesi, dai tempi delle ormai famigerate intercettazioni telefoniche. Come ricorda l'AMI,

Saccà era sotto inchiesta per i presunti accordi con Silvio Berlusconi per l'assunzione in Rai di aspiranti attrici. Il 30 giugno 2008, il giudice del lavoro Giuseppina Vetritto dopo il ricorso dei legali di Saccà, aveva predisposto il suo reintegro a direttore di Rai Fiction. La Rai, entro il termine previsto di 15 giorni, aveva opposto reclamo in sede d'urgenza contro l'ordinanza. Il giudice del Lavoro in composizione collegiale ha accolto il ricorso della Rai.


Questa soluzione, che sulla carta appare salomonica, a occhi esterni - quali quelli di chi scrive, per esempio - risulta poco comprensibile, e soprattutto non sembra risolvere in alcun modo la questione. Saccà è innocente? Saccà è colpevole? Il sistema è sano o marcio? Si risponde a queste domande, con un trasferimento?

Personalmente, non lo so. E sospendo il giudizio, lasciando a voi altre riflessioni, cui parteciperò molto volentieri.

  • shares
  • Mail
24 commenti Aggiorna
Ordina: