Sabrina Scampini nella Domenica di Canale5 con Alessio Vinci. Con Del Debbio è la rivincita del basso profilo (apparente)?

Quarto grado sotto processoLe logiche televisive sanno essere imprevedibili. Alla fine, tra tanti contendenti bruciatisi in altre occasioni, a "papparsi" la domenica pomeriggio è stata la più defilata di tutte.

Come ufficializzato da un comunicato Mediaset, sarà Sabrina Scampini ad affiancare Alessio Vinci alla conduzione del nuovo pomeridiano domenicale di Canale 5 in onda dal 7 ottobre. Non più Alessandra Viero, che tutti davano ufficiosamente come erede (nonostante gli ascolti non troppo convincenti del suo Pomeriggio Cinque Cronaca, forse a causa della sua sin troppo piatta sobrietà).

Ogni settimana dalle 14 alle 19, in cinque ore di diretta dal Centro Palatino di Roma, il programma prodotto da Videonews approfondirà i temi caldi dell’attualità, della politica, dell’economia, della cronaca ma anche quelli di costume e di spettacolo.

Ora, la Scampini è colei che non ha mai messo la faccia in un suo programma, visto che negli stessi comunicati Mediaset Quarto Grado è sempre stato condotto da Salvo Sottile "con" Sabrina Scampini. Eppure, il suo approccio alla cronaca si è sempre contraddistinto per puntualità e competenza, da integrare con il valore aggiunto di una bellissima presenza.

Nel contenitore Mediaset serviva una donna esperta di cronaca e che, dopo le sempre meno credibili d'Urso e Panicucci, riuscisse a coniugare i tempi televisivi e la professionalità giornalistica. Chi meglio della Scampini?

E' bizzarro che sia proprio lei ad aggiudicarsi la conduzione domenicale, su cui per mesi si era fatto il nome di Salvo Sottile. Il conduttore di Quarto grado, quest'estate, aveva testato Quinta colonna proprio per insediarsi un passo alla volta sulla più ambita ammiraglia Mediaset.

Ironia della sorte ha voluto che Quinta colonna, d'estate su Canale5, sia stato un flop, mentre va fortissimo al lunedì sera su Rete4, portando al successo in prima serata Paolo Del Debbio, da sempre relegato alle pillole del daytime.

In una congiuntura in cui chi meno si mette in mostra più va avanti, Panicucci e Sottile sono state le vittime sacrificali delle loro manie di espansione (oggi devono accontentarsi di ciò che hanno), mentre a raddoppiare, "zitti zitti", sono stati i loro comprimari. Curioso, no?

  • shares
  • +1
  • Mail
36 commenti Aggiorna
Ordina: