The Good Wife e Criminal Minds sospesi da Raidue: i fan non ci stanno e si lamentano

Raidue ha sospeso la quinta stagione di The Good Wife e la nona di Criminal Minds: i fan di The Good Wife lamentano l'eccessivo spostamento della serie tv nel palinsesto, che non permettere di ottenere ascolti decenti

Niente da fare: ci sono telefilm che non riescono ad avere il meritato spazio in palinsesto. Un po' per colpa degli ascolti che non garantiscono una collocazione permanente, un po' per colpa di chi crede che una serie tv possa essere spostata da una giornata all'altra senza informare il pubblico.

Succede con The Good Wife, ennesimo esempio di come la tv generalista italiana consideri legittimo spostare le serie tv a proprio piacimento. Lo show della Cbs ha debuttato su Raidue con la quinta stagione in prima tv la scorsa estate il martedì in seconda serata. La rete ha sospeso la messa in onda dopo cinque episodi, per poi riprendere ad ottobre il venerdì in seconda serata.

The Good Wife

Cambiamenti che hanno impedito ai fan della serie di poterla seguire con tranquillità, e che hanno anche impedito agli ascolti di avere numeri decenti: l'ultima puntata andata in onda, il 21 novembre, è stata vista da 539 mila telespettatori (2,8% di share). Così, Raidue ha inizialmente ricollocato la serie tv al martedì sera, per poi cambiare idea e decidere di sospenderla temporaneamente, non mandando in onda il dodicesimo episodio, dal titolo "Le giurie qui riunite" (secondo Antonio Genna la quinta stagione dovrebbe tornare in onda da gennaio).

Trattamento simile per Criminal Minds, che però ha beneficiato di maggiore pubblicità e di una collocazione in prima serata che avrebbe dovuto dare alla serie numeri più alti. Nonostante questo, la nona stagione della serie tv non ha portato a Raidue gli ascolti sperati: gli ultimi due episodi andati in onda, il 14 novembre, sono stati visti da 1,3 milioni di persone (4,7% nel primo episodio e 5% nel secondo). Anche in questo caso, la rete ha deciso di sospendere la serie tv, lasciano gli ultimi quattro episodi della nona stagione fuori dal palinsesto.

Se da una parte può risultare comprensibile la scelta di Raidue di sospendere programmi che non permettono alla rete di avere determinati numeri, stupisce come, nonostante gli appassionati di serie tv siano sempre più numerosi, manchino comunicazioni da parte della rete che informino i telespettatori di questi cambi di palinsesto. Pensavamo che Raidue avesse cambiato atteggiamento con l'annuncio dello stop della seconda stagione di Beauty and the beast causa maternità della doppiatrice della protagonista, ed invece siamo di nuovi davanti ad un caso che ha fatto arrabbiare il pubblico.

La pagina italiana di Facebook dedicata a The Good Wife ha scritto sulla pagina ufficiale di Raidue, chiedendo spiegazioni sulla scelta di sospendere la serie:


"Cara Rai2, siamo 2600 fan della serie tv The Good Wife. Adesso siamo stanchi di queste continue interruzioni. Non ci sembra un comportamento corretto verso di noi. Non c'è stata una volta che la serie sia andata avanti con costanza. Avete nuovamente sospeso The Good Wife per 'bassi ascolti'. Potremmo comprendere questa giustificazione se The Good Wife fosse trattata al pari di tutti i programmi. Questo vuol dire pubblicità (completamente assente) ed orari decenti per tutti. Scommettiamo che se metteste The Good Wife in prima serata con due puntate di seguito come Criminal Minds e faceste un minimo di pubblicità gli ascolti salirebbero? Noi non siamo qui per chiedere entrambe le cose, ormai sappiamo come vi comportate con questa serie. Chiediamo soltanto che continui senza intoppi, magari sperimentando una delle opzioni sopracitate. Basta prendersi in giro, mandiamo avanti le serie meritevoli come questa. Non ci fermeremo. P.s.: informate il vostro ufficio stampa che questo episodio non è mai andato in onda".

Ovviamente, il messaggio arriva da una community appassionata (che ha anche lanciato su Twitter l'hashtag #SaveTheGoodWifeIt), che crede che la propria serie tv preferita meriti di andare in onda nella collocazione migliore. Raidue, però, deve fare i conti con un pubblico che, evidentemente, non apprezza così tanto il legal drama. Qui, però, più che dubitare della capacità della rete di mandare in onda le serie meritevoli, la questione ha a che fare con il rispetto del pubblico che vuole seguire un prodotto senza che questo sia spostato continuamente. E, visto anche il trattamento riservato ad Elementary, che la scorsa settimana non è andato in onda (tornerà questa settimana nella sua collocazione del sabato sera), sembra che a Raidue le cose vadano bene così, nonostante parte del pubblico sia sempre più arrabbiato.

  • shares
  • +1
  • Mail