Celentano torna in Tv? La Rai lo accoglierebbe a braccia aperte

In arrivo Adriano Celentano in Rai? Vediamo come stanno le cose

Ce lo aveva detto il consigliere di amministrazione della Rai Antonio Verro, che i palinsesti della televisione pubblica sono un work in progress. O meglio Verro, ci aveva segnalato che questa è stata la frase che il direttore generale della televisione pubblica ha detto ai consiglieri di amministrazione della televisione pubblica, in sede di presentazione dei palinsesti in CDA. Lo avevamo già scritto che il rito, doppio, prima a Milano e poi a Roma, di presentazione dei programmi alla stampa e agli investitori pubblicitari, è ormai diventata una vetrina ad uso e consumo dei media, più che una presentazione vera e propria dei programmi.

Il “work in progress” c’è eccome. Coinvolge non solo la scelta dei conduttori di A torto o a ragione su Rai1 e Ballarò su Rai3, ma anche delle operazioni vere e proprie, fra cui, il già da noi citato tentativo di far tornare sulla televisione pubblica Michele Santoro. Ma non solo questa operazione sarebbe in atto. In realtà si sta pure trattando per un rientro, clamoroso per certi versi, di Adriano Celentano sulla prima rete del servizio pubblico radiotelevisivo, o dintorni.

In televisione Celentano si è visto l'ultima volta in un programma suo in quel Rock Economy su Canale5 nel 2012, mentre in Rai Celentano manca, con un programma tutto suo, dal novembre del 2007, quando condusse su Rai1 una serata unica dal titolo “La situazione di mia sorella non è buona”. Mentre l’ultima trasmissione a puntate fatta da Celentano alla televisione pubblica fu quel Rockpolitik dell’ottobre 2005, dove ottenne il picco massimo di ascolto durante l’intervento di Roberto Benigni con oltre 16 milioni di telespettatori.

Proprio a proposito di Benigni, sarebbe proprio l’agente del comico, attore e regista toscano, ovvero Lucio Presta, ad occuparsi di questa trattativa che potrebbe riportare in Rai Celentano, dopo 9 anni da Rockpolitik. La trattativa sarebbe in atto sottotraccia, ma non molto, perché secondo quanto riportato da Tvzoom, Gianmarco Mazzi, non avrebbe gradito questa iniziativa di Presta, senza esserne stato coinvolto. Secondo quanto risulta però a TvBlog, i rapporti tra i due sarebbero ancora ottimi. Ma questi sono evidentemente pettegolezzi di contorno, mentre la vera notizia sarebbe questa trattativa per riportare Celentano in Rai. Magari uno show in coppia con l’adorata moglie Claudia Mori, con cui ha appena festeggiato i 50 anni di nozze, il cui titolo non potrebbe che essere “La coppia più bella del mondo”.

L’autunno per altro, avrebbe dovuto ospitare il ritorno di Fiorello in televisione dopo alcuni anni dal suo show Il più grande spettacolo dopo il week end. Rientro che poi è slittato, dopo l’incidente che ha subito nei mesi scorsi lo showman siciliano e che ha rallentato il suo ritorno in teatro, luogo quello deputato, come è noto, per “testare” battute e situazioni destinate poi ad un futuribile show. Lo spazio dunque lasciato da Fiorello, potrebbe essere occupato da Celentano.

Sappiamo però che, dopo la scoperta della fusione nucleare a freddo, portare Celentano in diretta su Rai1 è fra le cose più complicate e difficili che ci siano. Di certo, se c’è oggi su piazza una persona che può riuscire nell’impresa, quella è Lucio Presta. Ovviamente con l’appoggio dei dirigenti della televisione pubblica. Ma qualcosa ci dice, che Luigi Gubitosi e Giancarlo Leone, accoglierebbero il molleggiato a braccia aperte.

Celentano torna in Tv? La Rai che lo accoglierebbe a braccia aperte

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: