Enrico Letta contro TgLa7: "Inventa notizie quando parla di me". Mentana: "Falso, ritrovi pacatezza"

L'ex Premier attacca il telegiornale diretto da Mentana, reo di aver dato conto di un suo possibile passaggio nel partito di Alfano

letta tg la7

È stato un tweet di una telespettatrice a scatenare la reazione di stizza di Enrico Letta nei confronti del TgLa7:

Mi auguro che sia una bufala quella detta a #tgla7 di Letta che potrebbe andare con Alfano nel NCD.

mi auguro

Ricostruiamo quanto successo poche ore fa. Il telegiornale, nell'edizione odierna delle ore 20 andata in onda domenica 13 aprile 2014 con la conduzione di Armando Sommajuolo, ha trasmesso un servizio di attualità politica firmato da Paolo Celata nel quale è stata riportata l'indiscrezione pubblicata oggi dal quotidiano Libero. Si tratta del possibile (e clamoroso) passaggio di Enrico Letta in Nuovo centrodestra di Angelino Alfano.

Il parlamentare del Pd in persona è intervenuto su Twitter per smentire tale ipotesi, in maniera peraltro molto piccata, asserendo che il tg di Enrico Mentana inventa appositamente false notizie sul suo conto. Alludendo forse al rapporto amichevole esistente tra il direttore e l'attuale Premier, Matteo Renzi?


A difendere il tg, considerata l'assenza di Mentana da Twitter, ci ha pensato la giornalista e conduttrice Gaia Tortora.


La Tortora, in effetti, ha ragione, in quanto nel servizio Celata cita espressamente come fonte Libero ed usa il condizionale. Insomma riportare un'indiscrezione (certo, senza verificarla col diretto interessato) non significa inventare notizie. Anche Letta Jr lo sa, ma evidentemente aveva bisogno di un pretesto per attaccare un notiziario da molti (forse anche da lui) considerato troppo renziano.

Qualche minuto dopo è arrivata la replica anche di Mentana, affidata a Facebook:

Per smentire una notizia pubblicata stamattina dal quotidiano Libero, l'onorevole Letta se la prende con il telegiornale che dirigo. Il tgla7 ha solo citato, brevissimamente, Libero: in ogni caso non abbiamo "inventato" nulla. Nè questa volta nè mai: e sono certo che l'onorevole Letta, una volta tornato all'antica pacatezza, non avrà difficoltà a convenirne.

  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: