Miss Italia 2013 conferenza stampa

Tutte le anticipazioni sull'edizione 2013 di Miss Italia direttamente dalla conferenza stampa di presentazione riservata ai giornalisti

12:51 Conferenza stampa terminata. Appuntamento a domenica 27 ottobre su La7, a partire dalle 20:40, con Miss Italia.

12:31 Accordo pluriennale di tre anni con La7 ribadisce il direttore Ruffini. Manuela Di Centa e (forse) il portiere della Roma, De Santis, interverranno in puntata. Ci sarà il titolo Forme morbide e Miss Fair Play.Tra i sogni proibiti, Fiorello.

Mirigliani: Non ero la produttrice o capo progetto di Miss Italia in Rai. Supervisionavo solo l'aspetto in scena delle Miss. Se Miss Italia riuscisse a cambiare l'identità di rete con una sola puntata avrei un potere meraviglioso (in riferimento alla polemica di Enrico Mentana). Castellitto ha avuto una serie di impegni lavorativi e non poteva seguire l'evento in maniera assidua. Mediaset voleva fare un concorso clone col nome di Ragazza Italiana ma Miss Italia ha 74 anni di storia. Ho chiesto alla Boldrini di incontrarla tre volte. Lei riconosce il lavoro di mio padre e mio che mi vedrà volentieri. Se venisse a Miss Italia sarebbe un gesto civile nei confronti di queste ragazze. Milly Carlucci mi è stata molto vicina come amica e confidente oltre a consigliarmi la sorella Anna ed il gruppo di autori perché conosce questa grande macchina. C'è stato un tentativo di destabilizzarmi, indebolirmi per accaparrarsi il marchio. Ho visto tanti squali attorno all'isoletta di Miss Italia. Abbiamo parlato col direttore Ruffini affinché una o più ragazze possano inserirsi nel mondo dell'intrattenimento de La7.

12:25 Il sindaco di Jesolo non sta nella pelle. Tra le autrici, Anna Carlucci, sorella di Milly e Paolo De Andreis consulente artistico del programma.

Jesolo ha già ospitato le finali di Miss Italia nel mondo. Ci son sempre stati dei contatti con la famiglia Mirigliani. Abbiamo concluso le trattative. Nella nostra città organizziamo 600 eventi all'anno. Faremo un grande evento che porterà il concorso ad alti livelli.

12:19 Il ricordo commosso del giornalista Aldo De Luca, grande amico di Miss Italia, scomparso recentemente. E un video promozionale di Jesolo che offre tante meraviglie ai turisti.

12:15 Francesca Chillemi festeggia il decennale da Miss:

Ho sempre dichiarato di essere una Miss, anche all'estero riscuoti un certo successo. Sono stata dieci anni fa quando Patrizia ha preso in mano le redini del concorso e sono contenta di essere ritornata nell'anno del cambiamento. Son sempre stata sostenuta. Ero totalmente sconosciuta, studiavo in Sicilia, quando ho avuto la possibilità di diventare attrice, l'ho sfruttata a pieno. Non si puo' togliere la possibilità di regalare sogni. Tornerò ad essere una conduttrice. Ci divertiremo.

12:11 Giusy Buscemi traccia un bilancio della sua annata (da record) come reginetta di bellezza:

Il mio anno è stato intenso, ho vissuto con grande impegno, ambizione. Vorrei ringraziare tutti gli eventi che mi hanno accolta e sostenuta tantissimo. Da lì si puo' capire che Miss Italia è qualcosa di straordinario. Patrizia Mirigliani e la sua famiglia mi hanno insegnato a vivere nel mondo del lavoro. Ringrazio i miei genitori grazie al loro sostegno, convinti che il concorso fosse sano e pulito. Ho studiato recitazione e dizione. Sto raccogliendo i frutti. Sarò la figlia di Nino Frassica in Don Matteo. Spero di aver rappresentato la bellezza italiana nel migliore dei modi. Cercherò, ora, di realizzare altri sogni.

11:55 Massimo Ghini racconta le emozioni del debutto:

Non conduco niente. Son chiamato a far dello spettacolo. Non è il mio mestiere e capirete qual è il mio obiettivo. Ho accettato questa sfida. Non ho mai pensato alle specializzazioni. Non ci dobbiamo mai vergognare di essere quello che siamo. Il sorriso di sapere chi era la nuova Miss Italia c'è sempre stato. Nell'ufficio di Patrizia c'erano dei manifesti meravigliosi che ho fotografato ed inviato ai miei amici. Mi ha preso un colpo. L'idea è quella di fare spettacolo per mantenere viva l'attenzione su queste ragazze. Farò delle citazioni, interegirò con la giuria composta tra gli altri da Caterina Murino, Massimo Lopez, Lucrezia Lante Della Rovere, Salvo Sottile, Rita Dalla Chiesa. La proposta de La7 mi ha ingolosito perché mi è stato dato dello spazio prendendo in giro chi è voluto essere talebano nei confronti di Miss Italia. E anche ironico sul settantaquattresimo compleanno della manifestazione. Ad Uomini e Donne non ci sono i genitori, anzi a volte, ballano. Non mi sembra che ci siano stati dei musi storti. C'è quell'anima italiana di realizzare i sogni, questo puo' essere un trampolino di lancio elegante. Non ci sarà più la formula di "Miss Italia per te finisce qua", terribile. Ci sono degli ospiti formidabili come Alessandro Siani, ho creduto tantissimo in lui. E' un comico attento a raccontare il Nord, Centro e Sud. Ci saranno Roberto Vecchioni, Nina Zilli e Max Gazzè. La regia sarà di Sergio Colabona. Cercheremo di rompere alcuni canoni. In quella serata unica, dovremo annoiare meno del solito.

11:51 Paolo Ruffini è entusiasta di un prodotto come Miss Italia a La7:

La parte di spettacolo sarà più ampia rispetto a quando non è stata su La7. La7 è una tv generalista che si nutre di grandi eventi. Miss Italia è cambiata nei decenni. Ci auguriamo che questo passaggio sia lungo e questo è solo l'inizio.

11:41 La parola a Patrizia Mirigliani, patron di Miss Italia:

Ringrazio il direttore de La7 che ha accolto nella propria casa in un momento in cui Miss Italia è stata bisfrattata. Grazie al sindaco di Jesolo che ci ha ospitato senza avere una diretta televisiva. Vorrei ringraziare i conduttori perché sono artisti che si mettono in gioco divertendosi. Massimo Ghini ci crede, ci sta mettendo tutto se stesso. E' confortante. Grazie al pubblico che ci ha seguito. Vorrei ringraziare Fiorello perché da uomo libero ha detto la sua. La7 è una televisione libera, dove sento di ricominciare, una scommessa nuova. Ho puntato da 10 anni su Francesca Chillemi. E' diventata una grande attrice di fiction. Oggi è una giornata di festa perché, per 7 mesi ho sognato di stare qui. Leggere che Miss Italia non difende il ruolo della donna, mi ha amareggiato. Questa è un'Italia non è riconoscente a me e mio padre. Voglio andare avanti come donna e impenditrice. Son stata umiliata da un mondo femminile che pensavo fosse mio amico. Il Presidente de La7 ha voluto Miss Italia perché fa parte di un pezzo della storia dell'Italia. Questo pellegrinaggio tra reti non è come è stato raccontato. Per entrare a Mediaset, il concorso non avrebbe avuto un'identità specifica. Miss Italia continua con orgoglio a lanciare talenti in maniera pulita. Stefania Bivone è su tutti i circuiti a La3. Giusy Buscemi girerà 3 fiction tra cui Don Matteo. Andiamo in onda in una sola puntata. Sarà diversa. Avremo più giurie per maggiore trasparenza. Le concorrenti sono state viste da autori (giuria tecnica con presidente Saverio Marconi), una giuria di qualità con Stefano Reali, Gianna Tani e Saverio Marconi e la giuria di spettacolo (staffetta di giudici per velocizzare il televoto). Il televoto arriverà quando le ragazze saranno 21. Sul sito abbiamo postato già le loro interviste. Abbiamo tolto i numeri, avranno nome e cognome e titolo. Rientreanno in gioco al momento della votazione da casa.

11:38 E' iniziata la conferenza stampa. Viene mostrato un video che ripercorre tutte le tappe del concorso prima della finale nazionale di Jesolo.

In diretta dall'Hotel Boscolo di Milano, seguiremo in diretta, a partire dalle 11:30, la conferenza stampa di presentazione della nuova edizione di Miss Italia che si terrà a Jesolo e in contemporanea su La7 domenica 27 ottobre 2013 alle 20:40. Saranno presenti Patrizia Mirigliani, organizzatrice dell'evento, Paolo Ruffini direttore di rete e Valerio Zoggia, sindaco di Jesolo. Interveranno anche i conduttori Massimo Ghini e Francesca Chillemi oltre alla Miss uscente, Giusy Buscemi.

  • shares
  • +1
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: