Focus Ascolti – Bilancio 2011-'12: La Vita in diretta (Rai1)

Focus Ascolti – Bilancio 2011-'12: La Vita in diretta (Rai1)

Senza perdere il ritmo, proseguiamo la nostra serie di articoli dedicati al bilancio auditel della stagione televisiva appena terminata e continuiamo con la televisione del pomeriggio, occupandoci oggi del programma principe di questa fascia oraria della prima rete del servizio pubblico radiotelevisivo, parliamo ovviamente della Vita in diretta, diretta da Daniel Toaff ed in onda ogni giorno feriale dalle 16:10 e fino alle ore 18:50 con la conduzione di Mara Venier e Marco Liorni e la regia di Giuseppe Bucolo. Programma che quest’anno ha avuto un anteprima chiamata “Buon pomeriggio Italia” dalle ore 15:15 circa della durata di un ora, che ha avuto un ascolto medio di 2.283.000 telespettatori per uno share del 19,94%.

Ma veniamo ora ad occuparci della Vita in diretta vera e propria partendo dal dato medio dell’intera stagione riguardante la prima parte della trasmissione che è stato del 24,92% di share, pari a 2.560.000 telespettatori. Il dato medio della prima parte dello scorso anno si era fermato al 24,27% di share pari a 2.425.000 telespettatori. La seconda parte, che ricordiamo parte alle 17:15 circa e dura 90 minuti circa, ha ottenuto quest’anno una media di 2.605.000 telespettatori, pari al 21,82% di share, lo scorso anno il programma aveva totalizzato una media di 2.838.000 telespettatori pari al 23,81% di share. Vediamo ora come è formato il pubblico che segue quotidianamente la Vita in diretta con i dati per target di questa stagione 2011-’12.

Partendo dal sesso dei telespettatori, vediamo che per il 29,34% sono uomini e per il 70,66% sono donne. Passando all’età abbiamo per lo 0,75% il target 4-7 anni, per l’1% 8-14 anni, 2,18% 15-24 anni, 4,26% 25-34 anni, 6,41% 35-44 anni, 11,10% 45-54 anni, 16,68% 55-64 anni e per il 57,61% dagli over 65. Passando alle classi socio-economiche il pubblico della Vita in diretta è formato per l’8,28% dalla classe AA, per il 10,65% dalla BB, 33,56% dalla MB, 3,21% BA, 14,86% AB e per il 29,44% dalla MA. Per livello d’istruzione abbiamo 1,48% nessuno, 49,05% elementare, 25,98% media inferiore e 3,51% laurea. Vediamo ora quali sono le regioni in cui è più vista Vita in diretta e quali meno.

Foto apertura | © TM News


La regione con la percentuale di share più alta risulta essere la Basilicata con il 37,9% seguita dall’Abruzzo con il 31,43% di share. Le regioni con le percentuali più basse sono la Valle d’Aosta con il 12,79% e il Trentino Alto Adige con il 13,28% di share.

  • shares
  • +1
  • Mail
64 commenti Aggiorna
Ordina: