Dexter rinnovato da Showtime per una settima ed ottava stagione (saranno le ultime?)

Dexter
Ottime notizie per "Dexter": la serie di Showtime (in lizza anche nei nostri TvBlog Awards come miglior Crime) con protagonista Michael C. Hall è stata appena rinnovata non per una, ma per due stagioni. Lo show, dunque, arriverà fino all'ottava stagione, con cicli composti sempre da dodici episodi.

"L'enorme successo di Dexter è un tributo al grande lavoro del suo cast, dei produttori ed alla performance di Michael C. Hall", ha commentato David Nevins di Showtime annunciando la notizia. "La serie, giunta alla sesta stagione, è più grande che mai, sia in termine di pubblico che di impatto nel contesto culturale". Effettivamente, nonostante, si siano alternate alcuni stagioni capolavoro ad altre meno intriganti, la serie è riuscita sempre ad attirare un vasto pubblico: la stagione ora in onda ha una media di 5,1 milioni di telespettatori, considerati i numeri della messa in onda, delle repliche e delle visioni sulle diverse piattaforme messe a disposizione dalle rete.

"A nome di tutta la famiglia di Dexter, apprezziamo l'invito [della rete] a scavare ancora più a fondo nel mondo del protagonista", è stato invece il commento di Michael C. Hall, che è anche produttore dello show con John Goldwyn, Sara Colleton, Scott Buck e Manny Coto. Ma proprio le richieste di Hall delle settimane scorse avevano rischiato di chiudere "Dexter" una volta per tutte.

Hall, infatti, avrebbe chiesto a Showtime un aumento del proprio compenso fino a ben un milione di dollari ad episodio per due anni, per un totale di ventiquattro milioni di dollari per altre due stagioni della serie. L'attore, che si starebbe stancando di recitare in tv (prima di "Dexter" l'abbiamo visto in "Six feet under") e vorrebbe tentare altre strade, ha chiesto così alla rete un maggiore impegno per convincerlo a restare sul set della popolare serie.

Showtime, dal canto suo, avrebbe offerto all'attore "solo" venti milioni di dollari, chiedendo ad Hall di diminuire la sua richiesta di quattro milioni. Ora, non si sa chi abbia vinto nelle trattative, ma sembra che l'accordo sia stato raggiunto. Non è la prima volta, tra l'altro, che "Dexter" viene rinnovato per due stagioni: alla terza stagione, infatti, la serie venne rinnovata fino alla quinta stagione, notizia che aveva permesso agli autori di chiudere la quarta stagione con uno dei più elettrizzanti cliffhanger dello show (e non solo).

Viene da naturale, a questo punto, chiedersi non solo cosa si inventeranno gli autori per la prossima stagione, e quale finale sfrutteranno per lanciare l'ottava, ma anche se dopo quest'ultima "Dexter" finirà. Otto anni sono un traguardo meritevole, e per una serie indica un apprezzamento non indifferente da parte del pubblico. Trovarsi di fronte alla possibilità di poter pianificare due stagioni così a lunga distanza, potrebbe permettere agli autori di trovare la strada giusta per chiudere definitivamente la serie e svelare quale sarà il destino di Dexter Morgan e del suo passeggero oscuro.

[Via DeadlineHollywood]

  • shares
  • +1
  • Mail
27 commenti Aggiorna
Ordina: