RAI - Garimberti contro Minzolini: «Deve imparare a tacere»

Non ci si racconti di una Rai senza problemi, o di una Rai che li sta risolvendo. La tensione e i botta e risposta di questi giorni sono la dimostrazione che la situazione è tesissima e che i protagonisti della scena del settimo piano (e corollari) del servizio pubblico patiscono la tensione. Non si spiegano altrimenti, se non con il fatto che la pazienza abbia un limite, le dichiarazioni di Paolo Garimberti, normalmente anche troppo pacato.

Dopo il teatrino di ieri, con Minzolini che accusa Zavoli di parzialità, arriva infatti il duro commento del presidente della Rai, che si trova a Torino per il Prix Italia e che per una volta non ha avuto mezze misure:

Ho trovato le parole di Minzolini nei confronti del presidente Zavoli inaccettabili. Minzolini deve imparare a tacere quando è il momento. Non si attaccano le istituzioni che hanno diritto, soprattutto se si tratta della commissione di Vigilanza, a fare i rilievi critici. Noi dobbiamo rispondere ma dobbiamo farlo con i fatti o comunque in modo educato

E Minzolini, ha imparato a tacere?

Ma assolutamente no. Infatti, il direttore del Tg1, ha prontamente replicato:

Io ho sempre rispettato e rispetto le istituzioni, ma le istituzioni debbono rispettare il Tg1 e chi lo dirige.

Dal canto suo, Garimberti fa sapere che interverrà, relativamente alle dichiarazioni di Minzolini, nelle sedi che riterrà più opportune.

  • shares
  • +1
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: