Che Dio ci aiuti 2 - Sesta puntata - E' San Valentino per Guido, Azzurra, Giannandrea, Davide e Suor Angela

Che Dio ci aiuti 2 parla di scelte difficili: c'è quella di Giovanna (la Giò di upas) che deve scegliere tra la propria vita e quella del figlio che aspetta, e c'è Azzurra, Francesca Chillemi, che deve scegliere tra un fusto di nome Giannandrea e un altro fusto di nome Guido...

che dio ci aiuti sesta puntata guido azzurra davide

Che Dio ci aiuti, soprattutto quando le scelte difficili entrano in campo e schierano tanti "perché?" nella squadra avversaria. E' quanto accade ad Armando e Giovanna (interpretata da Gioia Spaziani, l'indimenticata Giò di Un posto al sole), amici storici di Guido (Lino Guanciale) e della di lui defunta moglie Manuela (Valentina Chico). Lei è incinta, lui pensa abbia un'altro, Azzurra (Francesca Chillemi) è gelosa del santino di Manuela citato da tutti (laureata a 22 anni, disegnava abiti, amava tanto Guido...), Guido chiede a Suor Angela (Elena Sofia Ricci, qui la nostra intervista) di indagare su Giovanna... e viene fuori il dramma. Perché la donna non ha un altro: ha un tumore all'ultimo stadio che non vuol curare per far nascere il bambino che aspetta (la storia ricorda molto quella di Gianna Beretta Molla, moglie e medico, che scelse di non farsi operare per portare a termine la quarta gravidanza, proclamata Santa nel 2004 da Giovanni Paolo II ).

Sull'altro campo, quello da calcetto, Davide (Cesare Kristian Favoino) ha un problema: è una pippa. Brocco, brocchissimo. Azzurra lo spiega così a Suor Angela (dialogo da incorniciare): "Davide è una pippa, lui sta al calcio come io all'università, siamo due pianeti diversi, inconciliabili" "Inconciliabili, una nuova parola, questo è bello". "Me l'ha insegnata Guido. Io e lui, secondo lui, siamo inconciliabili". "E questo non è bello". In sostanza, il pupo viene scartato alle selezioni per la domenica. Suor Angela lo invita ad accettare la cosa e a impegnarsi per il futuro... anche pregando, e lui il giorno dopo si presenta entusiasta "Aveva ragione! Quando uno vuole tanto una cosa e prega, succede! Luigi si è rotto una gamba!"

Incidente di cuore per Nina (Laura Glavan), che salva un motociclista di nome Sergio (Alan Cappelli Goetz, qui la nostra intervista) da un frontale con un'auto, ci litiga quando lui la soprannomina Lucy (come quella dei Peanuts, carina e sempre arrabbiata) e finisce per baciarlo grazie alla tessera di una biblioteca. Salvo poi trovarselo di fronte come... assistito per di più colpevole in un caso di rapina a mano armata! Chiara (Rosa Diletta Rossi) nel frattempo passa decisamente troppo tempo in chiesa per i gusti di Riccardo (e infatti...) e Margherita (Miriam Dalmazio, qui la nostra intervista) continua la sua relazione clandestina con Limbiati (Luca Capuano). Fino a quando, ahilei, Suor Angela la becca e le fa un mazzo così.

A proposito di mazzi: brutte notizie dalla Thailandia. Il padre di Davide sembra morto laggiù: hanno trovato i suoi documenti sul corpo di un deceduto. Suor Costanza (Valeria Fabrizi) chiede a Suor Angela di dire la verità a Guido e di ricordarsi che le suore questo fanno: portano le mele agli infermi e aiutano i vecchietti, ma lasciano il resto agli altri. Suor Angela non è convinta e chiede altro tempo: Guido deve rendersi conto di amare Davide...

La cena delle frasi fuori luogo: Giovanna dice che solo una donna incinta può capire cosa prova (e tutti guardano Chiara che afferma di aver perso il bimbo che aspettava ma di averlo lasciato andare perché il Signore avrà altri piani per lei), Margherita dice di essere stata in ospedale a curare malati che si salvano e malati che non si salvano (perla non male di fronte a Giovanna),

Torniamo al drammatico caso di puntata: Giovanna continua a non volersi curare, e quando Armando (Ivan Bacchi) lo scopre le rispettive visioni della vita divergono. Angela ammira Giovanna e si chiede se lei arriverebbe mai così vicino a Gesù (Costanza le risponde di no e che è meglio così perché per Gesù sarebbe una tortura), Armando vuole una moglie e non una santa ed è disposto a farla dichiarare incapace di intendere e di volere pur di farla operare. Perché se si opera una speranza di curarsi ce l'ha ancora... ma perderà certamente il bambino ed è ciò che Giovanna non vuole.

Guido si sente coinvolto dalla vicenda e chiede a Suor Angela di non immischiarsi: se quel figlio verrà al mondo ogni volta che Armando lo guarderà saprà di avere perso sua moglie a causa sua. Nina concorda con lui, Chiara invece comprende la scelta di Giovanna ed è pronta ad appoggiarla legalmente con un ricorso contro l'interdizione, ma non ce ne sarà bisogno: prima interviene Armando che ci ripensa e chiede solo in cambio "un angelo che vegli su Giovanna quando sarà in paradiso", poi direttamente la provvidenza che fa entrare Giovanna in travaglio, assolvendo tutti dalle relative scelte. La donna partorisce, abbraccia il neonato con parole struggenti dichiarando per l'ultima volta il proprio amore per il marito, e poi a scegliere sono gli autori, sfumando il momento delle inevitabili drammatiche conseguenze di quella nascita.

Guido una cosa l'ha capita, nel frattempo: Armando sarà un buon padre. E lui forse è ancora in tempo... per la partita di Davide! Che nel frattempo sta sbagliando una giocata dopo l'altra beccandosi gli insulti di uno degli altri padri ("Ha i piedi di piombo! Pippa!" Azzurra, impagabile: "E' vero. Però ha visto che scarpini bellissimi?"). Guido arriva, Davide è incaricato di tirare un calcio di rigore (Azzurra gli aveva detto di buttarsi per terra più spesso possibile) e... lo sbaglia.

Ma all'ennesimo "Pippa!" Guido insorge, e al grido di "Pippa tu a MIO FIGLIO non glielo dici!" gli rifila pure un cazzotto, prima di andare a consolare Davide. Suor Angela ripete circa 40 volte "Ha detto FIGLIO" esultando ed estorce a Suor Costanza tempo a fine anno per dire la verità a Guido... ora che una speranza di renderli una vera famiglia c'è. Nello stesso momento, in mezzo al campo, Guido, Azzurra e Davide si abbracciano circondati dai palloni.

A proposito di Margherita: prima Suor Angela la becca in flagrante con il mediconzolo fedifrago (e va a sfogarsi col Cristo ipotizzando una strage a base di strangolamenti vari), poi lei si rende conto che sarà sempre un amore a metà, poi arriva pure la paternale di Azzurra ("Tutto, ma quelli sposati no!""La verità è che sei gelosa perché ho un lavoro e sto con un figo, sciò!") e alla fine è troppo... la dottoressa pianta il professore. Salvo poi tornare in crisi, no riuscire a cucinare e rifugiarsi nelle torte Cameo (product placement eccoci qua). Ma niente paura, a farle battere il cuore ci pensa Emilio...

Arriva San Valentino. E sono subito guai. Chiara è sempre più spesso in chiesa, e finalmente una mattina trova il modo di confidarsi con Suor Angela. La prende un po' alla lontana chiedendole della sua vocazione ma alla fine arriva al dunque: vorrebbe prendere i voti, sente la chiamata, vuole essere come lei. Suor Angela ci resta un po' cotta: ma come? Non sta con Riccardo? Queste sono cose che vanno decise con calma, la fretta non è di Dio. Chiara stavolta ci resta malissimo e inizia a rispondere sgarbatamente. Apriti cielo e che Dio ci aiuti, quando mai era successo?

Davide invece decide che per San Valentino deve far fidanzare Azzurra e Guido. Lei, che ha capito di avere una cotta per Guido, dovrebbe vedersi con Giannandrea (Jgor Barbazza) che però le dà buca da Mosca, lui odia la festa perché gli ricorda Manuela, insomma metterli d'accordo è impossibile e quindi Davide e Suor Angela li ingannano, raccontando al professore di diritto che proprio quella sera c'è un gruppo di carmelitane scalze da aiutare sennò le sfrattano. E si vesta elegante, neh.

Nina invece ha un problema ben più grave da risolvere: il fascinoso Sergio, il motociclista accusato di rapina, è chiaramente colpevole, visto che hanno trovato le sue impronte sulla pistola usata. Nina però non riesce a credere di essere stata usata, e si sente quasi sollevata quando il ragazzo si fa vivo (per quanto latitante) e la porta a casa propria per mostrarle il fratello con deficit cognitivo (ragiona come un bambino piccolo) di cui deve occuparsi. I soldi che ha rubato sono per sistemare lui, e facevano parte di un accordo col gioielliere per frodare l'assicurazione, non era una vera rapina.

Sergio chiede a Nina di occuparsi di Giacomo, il fratello, mentre lui va a costituirsi, e la ragazza prima se ne scappa, poi torna, si lascia abbracciare ed esegue. La tranvata arriva nel momento in cui si reca con Suor Angela presso la gioielleria derubata e scopre che il gestore non era assicurato e ora è un uomo rovinato: Sergio le ha mentito, e non di poco. Suor Angela le chiede - se lo ama davvero - di chiamare la polizia e fare la cosa giusta anche per lui.

Ed ecco San Valentino: Riccardo con enorme tempismo si prepara a chiedere a Chiara di sposarlo, Suor Angela si decide a raccontarle la sua vocazione e soprattutto la crisi della stessa superata con una fuga a Londra di due settimane, e le chiede di pensare bene a quel che vuole.
Margherita invece è abbacchiata per aver creduto al fetente che le ha detto "Ti amo" però riceve fiori da qualcun altro: papà non è perché ha già mandato la consueta caciotta e nemmeno Limbiati perché vediamo in flashback un'efficacissima azione di minaccia preventiva da parte di Suor Angela (questi flashback alla Tutti pazzi per amore sono spassosissimi).
E poi c'è Suor Costanza che sta preparando uno striscione per la colonia dei vecchietti della parrocchia e chiede a Suor Angela "Quando sono anziana mi ci porti in montagna?"

Arriva la serata, e il piccolo tavolo organizzato da Davide con tanto amore sparisce nel momento in cui Giannandrea spunta a sorpresa con cento rose rosse e una limousine che aspetta solo Azzurra. Davide e Suor Angela a quel punto devono rivelare a Guido il piccolo inganno architettato, e giustamente lui si incavola, ma poi viene steso dall'apparizione di Azzurra in mise "da conquista". Conquista che peraltro riesce benissimo quando Giannandrea durante la cena perfetta le chiede di essere la sua principessa... ma Azzurra dice no. Perché ama Guido e ora - nonostante quello fosse il San Valentino dei suoi sogni da bambina - vuole di più. Vuole l'amore, che non è un dare e avere.

San Valentino con sorpresa anche per Margherita e Chiara: la prima si ritrova a farsi sfilare di mano le fette di torta Cameo da Emilio, che si rivela il mittente dei fiori e per l'ennesima volta non si lascia scoraggiare dai "larghi" di lei ("Non sono pronta, ho il cuore pieno di cerotti come un bambino caduto da una bicicletta"), la seconda va a cena con Riccardo che tra un discorso emozionatissimo e l'altro le chiede di sposarlo. Con tanto di anello.

San Valentino però non è solo la festa degli innamorati ma anche delle persone che si vogliono bene: e così Davide racconta a Guido che la mamma gli diceva di aver amato un principe azzurro e di averlo fatto soffrire, e lui in cambio gli regala la sua spada (quella con cui tirava di scherma).

Finale drammatico: Nina la mattina dopo va da Sergio, gli chiede di costituirsi e quando lui rifiuta per l'ennesima volta arriva la polizia. Non l'ha chiamata lei ma l'avrebbe fatto se non l'avessero trovato.

Finale interrogativo: Suor Angela di prima mattina trova in chiesa Azzurra e non Chiara. Ha piantato Giannandrea nel mezzo di un San Valentino romanticissimo e non se ne capacita... ma Suor Angela è fiera di lei. Sul più bello arrivano Chiara e Riccardo, apparentemente felicissimi. Si sposano!

Le prossime puntate, settima e ottava (penultima e ultima per questa stagione) andranno in onda mercoledì e giovedì prossimi. Ecco le anticipazioni:

EPISODIO 13: Il ragazzo che voleva correre
A suor Angela viene affidato per pochi giorni un teppista tredicenne con precedenti penali, Manuel. Il ragazzo si rivela da subito ribelle e incontenibile: la suora e Guido scoprono che ha rubato un cellulare e che detiene droga. Manuel sta cercando di aiutare il padre che crede in carcere, ma la suora scoprirà una triste realtà e tirerà fuori un'idea per aiutare il ragazzo a coronare il suo sogno di correre coinvolgendo Emilio, l'atleta cardiopatico innamorato di Margherita che ha deciso di lasciarsi morire.
Chiara, intanto, ha accettato di sposare Riccardo e si prepara al matrimonio, mentre Guido, in assenza di Beatrice, ha invitato Azzurra a una festa di professori. La ragazza teme di non essere all’altezza ma la festa andrà in modo del tutto imprevisto…
EPISODIO 14: Nient'altro che la verità
Rodolfo, un ineccepibile ragazzo della residenza, viene sorpreso dalle suore mentre insulta e minaccia Irina, la giovane compagna di Carlo, il suo anziano padre. Il ragazzo la ritiene infatti un’approfittatrice. Poco dopo il padre ha un infarto e muore, lasciando Irina a spiegare a suor Angela che il suo bambino neonato è figlio di Carlo, che non l’ha mai sposata per non ferire Rodolfo.
Il ragazzo autorizza l’esame del DNA, sicuro della malafede della donna, ma il risultato porterà conseguenze sorprendenti.
Per Suor Angela arriva il momento di rivelare a Guido la verità: il padre di Davide è irrintracciabile, forse morto. Per Guido tutte le certezze saltano di nuovo. Margherita invece ne trova di nuove e cede alla corte di Emilio.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO