Boosta: "Non rifarei Amici, in tv la musica passa in secondo piano"

Il musicista dei Subsonica spiega che non ripeterebbe l'esperienza nel talent di Maria De Filippi perché "non mi sento a mio agio in quel contesto"

All'elenco degli artisti musicali che rinnegano la loro esperienza televisiva (il capofila è, per distacco, Morgan) si aggiunge Boosta dei Subsonica. Il tastierista della band torinese, in promozione per il nuovo album 8, ha dichiarato al settimanale Vanity Fair che non rifarebbe Amici di Maria De Filippi, a cui ha preso parte come professore nel 2017:

Non rifarei più Amici perché non mi sento a mio agio in quel contesto. Non perché non mi piaccia la tv ma perché mi piace troppo la musica che in quel contenitore passa in secondo piano. E poi quello che non capiscono quei ragazzi è che lo scopo è la musica, non il successo.

Davide Dileo, questo il nome all'anagrafe del musicista, ha risposto così quando gli è stato ricordato che Samuel, il cantante dei Subsonica criticò la sua scelta di prendere parte al programma di Canale 5 osservando che "quando inizi a parlare di musica in televisione è l’anticamera per non farla più":

Forse la verità è che sapevo di non poter cambiare il corso di un programma televisivo, ma credo di aver fatto il possibile per dare una mano a questi ragazzi che vogliono fare musica.

Quando nel 2017 scoppiò il caso Morgan ad Amici, Boosta si sentì in dovere (sua sponte?) di scrivere un post sui social in difesa della trasmissione. In quell'occasione affermò:

Ho accettato il ruolo di professore di Amici sapendo di mettermi in gioco, semplicemente in un altro contesto, e facendo quello che mi piace e mi è sempre piaciuto. L’ho fatto con serietà e amore perché io faccio musica, questo so fare e vorrei che la musica fosse sempre esigenza, urgenza, e distrazione perché no, insomma… vera colonna sonora di vita. E posso con onestà dire che ho avuto la possibilità di farlo sempre durante questi mesi.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 14 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail