Ballando con le Stelle, la t-shirt di Selvaggia Lucarelli: "Con me, gli sponsor restano"

Il riferimento, ovviamente, è alla fuga di sponsor dal Grande Fratello 15.

selvaggia-lucarelli.jpg

Selvaggia Lucarelli, che non presenziò alla finale dell'edizione scorsa di Ballando con le Stelle a causa di una lunga diatriba (eufemismo) con Alba Parietti, ha regolarmente preso parte alla finale della tredicesima edizione del talent show di Rai 1 condotto da Milly Carlucci.

La giornalista de Il Fatto Quotidiano, qualche ora prima della messa in onda di Ballando con le Stelle, è stata intervistata durante la puntata odierna di Sabato Italiano durante la quale ha parlato del Grande Fratello 15 e della squalifica di Luigi Mario Favoloso, noto per essere il compagno di Nina Moric, che l'ha coinvolta suo malgrado.

Luigi Mario Favoloso, infatti, è stato squalificato a causa di una frase sessista scritta su una t-shirt indirizzata proprio a Selvaggia Lucarelli che, sempre durante Sabato Italiano, ha manifestato ufficialmente l'intenzione di adire le vie legali.

Con un taglio più sarcastico, invece, Selvaggia Lucarelli ha deciso di lanciare una frecciatina (altro eufemismo) all'indirizzo del Grande Fratello proprio durante la finale di Ballando con le Stelle.

Durante la prima parte del programma, infatti, la Lucarelli ha indossato una t-shirt (già precedentemente mostrata con un tweet) con su scritta la seguente battuta: "Comunque con me, gli sponsor restano".

Il riferimento, ovviamente, è alla clamorosa fuga di sponsor che sta caratterizzando quest'edizione del Grande Fratello. L'appello rivolto agli sponsor è arrivato dal Moige, il Movimento Italiano Genitori: molti sponsor hanno ritirato i loro prodotti e/o si sono dissociati dai comportamenti che abbiamo visto in queste settimane di GF, in primis, l'aggressione ai danni della star spagnola dei reality show, Aida Nizar.

  • shares
  • Mail