Calimero compie 50 anni e rinasce in una serie in Cgi


Aggiornamento 4 marzo 2013: il primo teaser è online.

Calimero, il tenero pulcino nero nato per una serie di spot pubblicitari il 14 luglio del 1963 dall'estro di Nino Pagot, Toni Pagot e Ignazio Colnaghi, compie 50 anni, e per l'occasione rivivrà in una nuova serie in Cgi.

Il cartone animato sarà prodotto dalla Alphanim con base a Parigi, specializzato in prodotti per bambini, e dallo Studio Campedelli di Milano, e andrà in onda tra il 2013 e il 2014.

La serie sarà composta da 104 episodi di 11 minuti ciascuno e andrà in onda su TF1 in Francia, su Disney Junior -in Europa- e Télé-Québec, mentre in Italia andrà in onda su Raidue. A 50 anni Calimero, simbolo del mitico Carosello torna a rallegrare grandi e piccini assieme a mamma chioccia, la gallina padovana Cesira col fazzoletto in testa. La produzione sarà in digitale ma fortunatamente il cartone sarà disegnato come avrebbero desiderato i Pagot, e non realizzato in stop-motion con i pupazzi.

Chi non ricorda il suo sguardo triste e la vocina malinconica con cui cercava la mamma appena uscito dall'uovo, e con cui provava a convincere le casalinghe sedute di fronte allo schermo tv, sul potere sbiancante di un famoso detersivo? Il piccolo che non lasciava mai il suo uovo -la metà la porta sulla testa a mo’ di cappellino- ha fatto la storia della televisione italiana. Quei piccoli spot di un minuto e mezzo in bianco e nero ci facevano andare a letto con il sorriso sulle labbra. Anche ora, dopo anni che non capita di vederli in tv, e li vediamo su youtube, ancora scaldano il cuore.

Dopo la fase "pubblicitaria", sono nate le vere e proprie serie animate prodotte a partire dal 1974, prodotte con l'unico scopo di divertire i bambini. Erano composte da episodi dai 13 ai 26 minuti ciascuno, e raccontano di Calimero alle prese con i problemi di tutti i giorni e i compagni di avventure -l'ultima replica la ricordo in onda su Boomerang a partire nel 2005-, in un universo abitato da personaggi 'cattivi' anche se la loro presenza viene comunque controbilanciata dai personaggi positivi che vengono, alla fine, in suo aiuto.

[via Kidscreen]

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 27 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: