Roberta Capua a Blogo: "Food Network una sfida. Sarò voce e volto di Italiani a Tavola" (video)

Intervista video a Roberta Capua sul suo debutto a Food Network come voce narrante di Italiani a Tavola

A margine della presentazione di Food Network, abbiamo incontrato Roberta Capua per farci raccontare segreti, curiosità e anticipazioni di Italiani a Tavola, il programma che segna il suo ritorno in tv dopo la vittoria a Celebrity Masterchef.

Sarò il filo conduttore tra le famiglie. Racconterò, all'inizio di ogni puntata di cosa si tratta. E, poi, spierò, commentando anche in maniera ironica quello che succede a tavola ad ogni famiglia. Sarò volto e voce di Italiani a tavola, in modo da poter anche stigmatizzare quando succedono delle cose particolari. E cogliere i momenti più divertenti e strani. Ne vedremo delle belle. Sono otto famiglie diversissime che hanno tradizioni, idee e modi di vivere completamente diversi, però, poi, a tavola si somigliano un po' tutti.

In apertura, trovate il video con le dichiarazioni complete della conduttrice.

Food Network | Italiani a Tavola | Scheda programma

Italiani a Tavola è la prima produzione di Food Network - il nuovo canale di Scripps Networks Interactive disponibile sul canale 33 del digitale terrestre - in onda dall’8 maggio alle ore 20.10. Il programma – un format originale ideato dalla Stand By Me proprio per il canale – porta lo spettatore nel luogo più sacro e intimo della famiglia italiana: la sala da pranzo. Attraverso le tipiche dinamiche domestiche di alcune famiglie italiane – proventi da tutta la Penisola – si scopriranno le peculiarità e le differenze di questo importante momento conviviale. A cadenzare il racconto diretto dei protagonisti sarà la voce narrante di Roberta Capua.

Cosa hanno in comune un pranzo al Sud e uno al Nord? Quali sono le differenze tra una ricetta preparata da una casalinga, da una suocera o da un manager? Di cosa parlano a tavola nonni, genitori, bambini, zii, fidanzate e amici? Gli stereotipi alla fine hanno un fondo di verità o ci dobbiamo aspettare delle sorprese? In ogni episodio si alternano i racconti e si mostrano le abitudini di 3 nuclei familiari per volta la cui storia evolve nell’arco delle 13 puntate totali.

Il programma è caratterizzato da un linguaggio innovativo per il mondo della cucina in tv: una fixed camera, infatti, conferisce al format un’inedita scelta stilistica a metà strada tra situation comedy e un classico factual. Anche i telespettatori si ritroveranno seduti intorno al tavolo, mangeranno e rideranno insieme ai componenti della famiglia e saranno partecipi – quasi in prima persona – dei loro problemi quotidiani, seguendo le loro vicende puntata dopo puntata. Naturalmente, anche il cibo avrà un ruolo fondamentale e resterà sempre in primo piano: ogni famiglia preparerà e consumerà tre pietanze per puntata e, per dare maggior risalto alle ricette, attraverso una sequenza di immagini in timelapse, si osserverà la preparazione dei diversi piatti.

Roberta Capua quindi guiderà i telespettatori di Food Network in questo divertente viaggio social-culinario, e con tono leggero e informale li aiuterà a scoprire, puntata dopo puntata, come sono gli “Italiani a Tavola”. In particolare, spiegherà in video il meccanismo del programma nel teaser di serie e introdurrà ogni singolo episodio con un breve sommario, mentre in voice over potrà narrare e commentare, in modo affettuosamente ironico, le vicende delle famiglie che seguiremo in queste 13 puntate.

La forza di Italiani a tavola è di mettere insieme due degli aspetti fondamentali della cultura italiana: il buon cibo e la famiglia. Perché la famiglia è il cuore dello stile di vita italiano. E il mangiare bene è al centro di ogni famiglia. E ora Food Network vuole entrare nel cuore delle case degli italiani.

Italiani a tavola è un format originale ideato dalla Stand By Me proprio per Food Network. Il produttore creativo è Simona Ercolani. Il programma è a cura di Claudio Moretti, scritto da Tommaso Vecchio, Irene Caporale, Anna Ferrajoli, Sabrina Mancini, Andrea Teodori. La regia è di Giacomo Frignani e Claudio Pisano. La supervisione alla produzione è di Maria Teresa Carducci, il produttore esecutivo è Mariachiara De Chiara.

  • shares
  • Mail