Lino Toffolo è morto

Lino Toffolo è morto. Il ricordo di TvBlog.

VENICE, ITALY - SEPTEMBER 05:  Actor Lino Toffolo attends the Carrier Golden Lion Red Carpet Award Ceremony at the Sala Grande during the 65th Venice Film Festival on September 5, 2008 in Venice, Italy.  (Photo by Dan Kitwood/Getty Images)

Lino Toffolo è morto: il poliedrico artista (è stato attore, cantante, cabarettista, musicista e regista) è deceduto questa notte in seguito a un infarto.

La figlia Anna ha raccontato al Gazzettino, giornale per il quale il padre aveva collaborato, che Lino, dopo aver cenato in famiglia, si era alzato dalla tavola e si era accasciato improvvisamente a terra. Purtroppo non sono serviti a nulla i tentativi di rianimarlo. Avrebbe compiuto 82 anni il 30 dicembre.

Lino Toffolo nasce il 30 dicembre 1934 a Murano. Dopo aver lavorato in teatro (ha fatto parte della Compagnia dei Delfini di Venezia) fa il suo esordio al Derby di Milano, locale che ospita tra gli altri Enzo Jannacci, Burno Lauzi e Franco Nebbia interpretando l'ubriacone veneziano e cantando canzoni in dialetto veneto. Tra gli anni Sessanta e gli anni Settanta incide il suo primo album (1966, Lino Toffolo) ed esordisce al cinema (1968, Chimera di Ettore Maria Fizzarotti) dove si distingue in film come Culastrisce nobile Veneziano, Brancaleone alle crociate, Yuppi du, Un'anguilla da 300 milioni (migliore attore esordiente ai Golden Globes italiani) e Telefoni Bianchi.

In televisione Toffolo svolge molteplici ruoli, da interprete di sigle televisive a comico, da conduttore ad attore di fiction. Tra le sigle bisogna ricordare: Johnny Bassotto (1976), brano abbinato al programma domenicale Anteprima di Chi? che faceva da traino alla Lotteria Italia; Io di più (1980), sigla del cartone animato C'era una volta l'uomo; Lancillotto 008 (1980), sigla della serie tv americana. Tra le sue partecipazioni televisive non si possono non citare la sua presenza nel cast di Un fantastico tragico venerdì (1986, Rete 4 - varietà condotto da Paolo Villaggio e Carmen Russo), Tuttinfamiglia (1987, Canale 5 - conduttore al posto di Claudio Lippi), Casa mia (1989, Canale 5 - quiz condotto con Gino Rivieccio). Sul piccolo schermo, inoltre, è stato impiegato anche come attore da Luca Manfredi in tre sue fiction, tutte trasmesse su Rai 1, Scusate il disturbo (2009, interpreta Giuseppe Peppino Vitali), Tutti i padri di Maria (2010, Tino) e L'ultimo papa re (2013, Serafino) e ha preso parte alla serie tv di Italia 1 Dio vede e provvede (1996-97, Commissario Intervallo).

Lino Toffolo lascia la moglie Carla e i figli Anna, Luisa e Paolo. Alla famiglia vanno le nostre condoglianze.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: