"Le Iene" di domenica paiono una replica (poco sexy)

TvBlog Awards 2009

la Iene Domenica

Dopo il discusso post dedicato alla recensione de "Le Iene Show" di venerdì sera, si è resa necessaria una nuova recensione dedicata all'appuntamento notturno con "Le Iene", quello successivo alla mezzanotte della domenica sera, cominciato proprio oggi, pochi minuti dopo la mezzanotte. Prima di tutto partiremo dal comunicato stampa della trasmissione:

In questo nuovissimo appuntamento verranno mostrati i servizi più “piccanti”, i filmati più delicati, le immagini più “sconvenienti” non adatte alla prima serata. Le iene saranno quindi ancor più irriverenti e provocatorie e daranno completo sfogo al loro spirito trasgressivo.

Peccato, perché in realtà abbiamo visto ben altro: una conduzione stanca che aveva tutto il sapore (o era così?) di registrazione successiva alla diretta, servizi per lo più replicati da puntate del 2008 e persino un servizio riproposto (senza dirlo, nemmeno in questo caso) dalla puntata di due giorni prima del venerdì. Il meglio di (?!) truccato da puntata inedita.

Lola FerriInsomma, materiale d'archivio e in parte inedito che di "scottante" e di "sconveniente" non aveva proprio nulla, a meno che non si consideri l'intervista alla Jervolino un grande scoop, o peggio materiale "hot". A proposito di calore indotto, l'unico contenuto che valeva la visione dell'intero pasticcio di avanzi è stato l'interessante servizio dedicato a Lola Ferri, porno attrice emergente sul set del suo primo film hard.

Grazie all'aiuto della storica Iena (la I maiuscola non è casuale) Andrea Pellizzari abbiamo visto come si fa un film porno, quali sono le problematiche personali e tecniche da affrontare, il tutto farcito da qualche breve scena orale e di penetrazione censurata giusto il minimo dovuto. Mentre Pellizzari cerca di capire dal fidanzato di Lola come può permettere che tutto ciò accada senza particolari problemi.

Vero è che quando si propone un contenuto porno in modo così diretto e crudo, l'eccitazione è molto minore rispetto al prodotto che avrebbe in mano l'utente finale. L'attrice non fa la porca ma fa il suo ruolo con professionalità, l'uomo è nel panico totale per problemi di erezione, il regista e il produttore discutono animatamente una ogni due. Il tutto è strumentale, certo, ma anche piuttosto interessante, al di là delle nudità.

"Le Iene" in questo inizio 2009 stanno continuando a fare le tigri con le unghie limate e i denti da latte. A pensarci bene un minuto, risulta oggi molto più trasgressiva una trasversale puntata di Scherzi a Parte.

  • shares
  • +1
  • Mail
26 commenti Aggiorna
Ordina: