Maria Grazia Capulli, giornalista del Tg2, è morta

Maria Grazia Capulli è morta

È morta la giornalista e conduttrice del Tg2 Maria Grazia Capulli. Ecco l'annuncio su Twitter del direttore del telegiornale Marcello Masi. La triste notizia è stata comunicata poco fa anche in diretta tv durante Tg2 Insieme (video in apertura di post).


Fino a 48 ore fa era a lavorare con noi. C'è un dolore palpabile in tutta la redazione. Era una grande professionista, scrupolosa, sensibile e attenta. Una penna di quelle che il servizio pubblico dovrà rimpiangere. Amava il suo lavoro e il Tg2 era la sua famiglia.

La giornalista è venuta a mancare all'età di 55 anni.

maria-grazia-capulli.png

Maria Grazia Capulli, laureata in Storia della Lingua Italiana all'Università di Macerata, da anni conduceva l'edizione delle 13 del Tg2 (in precedenza anche quella delle ore 20.30, nonché Costume e Società e TG2 Salute). Ha curato per la testata giornalistica le rubriche culturali (TG2 Neon Libri, Achab Libri) e aveva ideato 'Tutto il bello che c'è'.

Iniziò a studiare giornalismo ad un corso a Camerino. Le prime collaborazioni con la carta stampata: il primo servizio esce sul Messaggero Marche.

Lavorava in Rai dalla fine degli anni Ottanta. Ad assumerla fu nel 1996 Clemente Mimun, che le affidò la condizione del Tg delle 13 dopo un' intervista a Chiambretti, conduttore del Festival di Sanremo, che la baciò per scherzo. Mimun oggi le ha dedicato un tweet.


Tra i riconoscimenti conquistati nel corso della sua carriera il Premio Personalità europea per il giornalismo nel 1998, quello Pennino d'oro nel 2006 e quello Nassiriya per il giornalismo nel 2010.

  • shares
  • +1
  • Mail
27 commenti Aggiorna
Ordina: