The Crown, la regina del nuovo teaser è Lady Diana

L’arrivo a corte di Lady Diana Spencer è al centro della quarta stagione di The Crown, dal 15 novembre su Netflix. L’attesa cresce e l’attenta campagna promozionale ha saputo puntare su uno dei momenti più coinvolgenti degli ultimi 40 anni della storia dei Windsor, ovvero le nozze del primogenito Carlo, principe di Galles e futuro (ancora oggi) erede al trono, con la giovane e illibata Lady D. Le nozze di Carlo e Diana, celebrate il 29 luglio 1981, furono il vero turning point della monarchia britannica e inevitabilmente sono il fulcro di questa nuova stagione, che ancora più delle altre si preannuncia all’insegna delle donne.

Quel che conta è la Corona, più che la testa che la indossa – si sottolinea nella serie -, ma è certo che al centro del racconto c’è sempre la figura di Elisabetta II (ora affidata a Olivia Coleman, dopo Claire Foy): intorno a lei, fin dalle prime stagioni, si muovono il marito Philip (nella doppia versione offerta da Matt Smith e Tobias Menzies), la sorella Margaret (che rivive nelle due splendide interpretazioni di Vanessa Kirby e Helena Bonham Carter), la Regina Madre (Victoria Hamilton e Marion Bailey) e la politica, più forte nelle prime due stagioni con l’imponente Wiston Chruchill a fare da guida alla giovane sovana e poi progressivamente sfumata in una terza che si è concentrata più sulle debolezze della regina e sulla figura di Carlo.

A vedere il nuovo teaser di questa quarta stagione, meravigliosamente montato, si direbbe che il racconto acquista ancora più sfumature e articolazioni. La politica torna prepotentemente al centro con la crisi economica che colpisce il Regno Unito a cavallo degli anni ’70 e ’80 e con l’affermazione della Lady di Ferro Margaret Thatcher, interpretata da Gillian Anderson, mentre si definisce ancora meglio il personaggio di Carlo (Josh O’Connor), ormai marito di una inconsapevole star che lo mette in ombra (come se la mamma non bastasse). E ancora, saranno protagoniste le tensioni tra Elisabetta e Filippo, la crescente disperazione dell’inquieta Margaret e le prime inquietudini dell’ingenua, rubizza ed entusiasta Diana, di cui Emma Corrin cerca di recuperare lo sguardo timido e quel modo di muovere le labbra che l’hanno contraddistinta nella primissima fase della sua vita di corte. E in questa quarta stagione, più che nelle precedenti, The Crown deve fare i conti con l’iconografia mediale di un ventennio segnato da Diana, con i ricordi di un immaginario collettivo che va ben oltre i confini britannici e con la memoria visiva di telespettatori che non hanno certo dimenticato immagini che hanno fatto storia, come quella diretta per le nozze di Carlo e Diana. E proprio l’abito da sposa di Diana, non a caso, è stato scelto per presentare al pubblico Emma Corrin nel ruolo di Lady D.

Vi lasciamo al teaser: e se ci fossero ancora dubbi sulla qualità di The Crown, vi invitiamo a osservarne inquadratura, fotografia e montaggio.