TgLa7, Adriana Bellini: “Dopo i trapper (razzisti), cambiamo pianeta per ricordare Piero Angela…”

Ode ad Adriana Bellini, alla guida del TgLa7 delle 13.30: il passaggio dai trapper razzisti ai funerali di Piero Angela è da applausi.

L’edizione delle 13.00 del TgLa7 di martedì 16 agosto 2022 è affidata ad Adriana Bellini, che conduce con scioltezza e mai di maniera: si espone, commenta, racconta le notizie del giorno accompagnando i servizi in scaletta. Una conduzione che si distingue e che marca uno stile – quello del Tg di Mentana, peraltro, e proprio anche della vicedirettrice Gaia Tortora – che rende il Telegiornale non una scrollata di home page, ma una vera e propria finestra su quanto ritenuto di interesse dalla redazione.

Tutto questo per introdurre quanto ascoltato in prima persona durante il Tg di oggi. Un servizio, anche piuttosto dettagliato, rende edotti i telespettatori sulle ultime gesta di una coppia di giovani uomini, di 25 e 26 anni, noti nell’ambiente trapper con i nomi di Jordan e Traffik, che si sono immortalati mentre rapinano un operaio nigeriano di 41 anni, condendo la gloriosa azione con insulti razzisti. Non è la prima azione criminale per Traffik, vero nome Gianmarco Fagà, 26enne romano che ha già trascorsi in carcere, mentre Jordan (vero nome Jordan Tinti, 25enne brianzolo) si era già fatto conoscere dalle forze dell’ordine per aver sputato e saltato su un’auto dei Carabinieri. Una ‘promozione’ di cui era andato fiero in un’ospitata a Non è l’Arena di Massimo Giletti. I due sono stati arrestati per aver minacciato di morte un uomo (“Vogliamo ammazzarti perché sei nero…”) armati di coltello, tanto da costringere l’uomo ad abbandonare la sua bicicletta e il suo zaino, che saranno vandalizzati dai due ‘trapper’; l’uomo è riuscito a fuggire, ma non ha potuto salvare i suoi averi.

Il servizio si chiude con alcune immagini dei due che sui social inneggiano al razzismo e fanno sfoggio di tutta la propria piccolezza.

La pagina successiva del TgLa7 è dedicata ai funerali di Piero Angela: questa mattina, infatti, è stata aperta la camera ardente e alle 11.30 c’è stato il discorso, il ricordo, il commiato del figlio Alberto. Per la giornalista si tratta di conciliare ignoranza e grandezza. Non basta voltare pagina, insomma.

“Ecco, cambiamo proprio PIANETA per parlare di Piero Angela…”

dice la Bellini.

92′ minuti di applausi. Potete gustarvi il passaggio nel video in basso.